Excite

Loredana Bertè: "Devo chiede scusa a Mimì"

Loredana Bertè è tornata sulle dolorose vicende della sua vita (ripercorri la vicenda). Lo ha fatto ieri pomeriggio a Domenica Cinque, su Canale 5, intervistata da Barbara D'Urso. Ed ha iniziato subito col chiedere scusa alla scomparsa sorella, Mia Martini: "Devo chiedere scusa a mia sorella Mimi perchè ho rifiutato un telefonino che mi aveva regalato lei perchè non riusciva mai a trovarmi – ha detto la cantante, entrata in studio con evidenti difficoltà e dando in escandescenze come suo solitoun venerdì sera questo telefono non smetteva di suonare e io non ho voluto rispondere. Io ero a Milano. Mimì stava troppo male perchè, come accede ogni volta che un'artista è troppo brava, per invidia si dice che porti sfortuna. Lei era bandita anche dai più grandi registi. Quando viveva questi momenti così bui, Mimì andava in Calabria si univa ai pescatori, cantava qualche canzone, ricuciva le reti".

Poi è tornata sui suoi dubbi relativi alla morte della Martini, al padre padrone violento e misogino: "Io ho rivisto Mimì da morta ed era piena di lividi. Secondo me era stata picchiata a sangue dal padre - ha detto Loredana - Renato Zero, in buona fede, mi ha lasciata sola davanti alla bara ancora aperta di Mimì e poi mi ha dovuta portare per 6 mesi a Roma perchè avevo due buchi in testa perchè quando ho visto mio padre, dopo 40 anni che non lo vedovo, gliene ho dette di tutti i colori perchè Mimì era piena di lividi e solo lui aveva le chiavi di casa sua".

Guarda le foto di Loredana Bertè

Infine s'è soffermata sugli ultimi momenti della sorella, intramontabile interprete: "Durante gli ultimi due concerti, il manager di Mimì avrebbe dovuto portarla al Pronto Soccorso perchè il pomeriggio non stava bene, vomitava; ma lui per salvare la tourneè l'ha imbottita di pillole sbagliate e le è venuto un infarto. Doveva essere ospite di suo padre, che purtroppo abbiamo in comune, ma io lo vedo solo per i funerali, l'ho visto quando avevo 5 anni, quando prendeva a calci nostra madre ogni volta che una di noi nasceva, perchè odiava le bambine. È già un miracolo che siamo rimaste vive, io e Mimì, e a 10 anni eravamo già fuori di casa".

Guarda il video da Domenica Cinque

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017