Excite

Lussuria @ I Sette Peccati Capitali Festival!

Il settimo dei peccati capitali, e non a caso l'ultimo ad essere trattato: la Lussuria. E il suo opposto, la Castità. E' dedicata alla Lussuria e a tutte le sue declinazioni la settima edizione del Festival dei Peccati Capitali, una kermesse stravagante, insolita e originale, allestita ogni anno a Lodi, e ogni anno dedicata all'approfondimento di uno dei sette vizi.

Dopo avere affrontato l’Ira (ed. 2003), la Gola (ed. 2004), la Superbia (ed. 2005), l’Avarizia (2006), l’Accidia (2007), l’Invidia (2008), la kermesse lodigiana quest'anno tratta la Lussuria. Etimologicamente il termine ha anche la stessa radice di "lusso", è sinonimo perciò di sregolatezza, perdizione, smodatezza. Andare oltre i limiti, principalmente per ciò che riguarda il rapporto col proprio corpo e con il sesso, ma anche in tanti altri campi. In undici giorni, il mondo della Lussuria viene indagato sotto ogni aspetto.

Undici giorni di spettacoli a tema "piccante", con tanto di improvvisati "speaker’s corner" in cui si leggeranno romanzi lussuriosi, e ancora installazioni, workshop, concorsi, ma soprattutto mostre e dibattiti a tema. Sarà senz'altro interessante da visitare la mostra a tema sull'erotismo dei fiori (Flora impudica) e quella dedicata a Marilyn Monroe nelle Fotografie di Sam Shaw, il più grande sex symbol degli anni ’50.

In Piazza del Broletto ci sarà l’installazione "Sussurri lussuriosi": un tunnel di voci, suoni, musiche, sussurri e singulti, e voci che citano testi di tutti i tempi, dalla Bibbia al Decameron fino alle immancabili poesie di Alda Merini. E ancora la danza del ventre, senza dimenticare che tutti i ristoranti della città proporranno menu deditamente speziati, piccanti e afrodisiaci, e vino a volontà, per andare oltre le righe, sempre.

Per i dibattiti, è prevista la presenza di illustri letterati dei nostri giorni, tra cui il filosofo della scienza Giulio Giorello, gli attori Lucia Vasini, Paolo Rossi, Alessandro Bergonzoni, il criminologo Massimo Picozzi, il giornalista Armando Massarenti e il critico Aldo Grasso, gli scrittori Sveva Casati Modignani, Efraim Medina Reyes e Vincenzo Cerami, il filosofo Carlo Sini, il neuroscenziato Alberto Oliverio, e ancora Allan Bay insieme a Roberta Schira con i loro segreti enogastronomici ed ospiti abituali come Jiso Forzani ed il biblista Paolo De Benedetti.

Non resta che aprire una piccola parentesi. E' bene ricordare che a Lodi in questi sette giorni non si parla solo di Lussuria, ma anche del suo completo opposto: la Castità. Antinomìa della Lussuria, la Castità ne è la sua versione virtuosa. Ed è su questo che la kermesse lodigiana gioca: imbrigliare il peccato e analizzarne l'antidoto. Dopo aver mangiato tutto quel peperoncino e aver sentito installazioni che sospirano e poesie di Alda Merini sarà difficile scegliere la via della Castità. Però..."tentar" non nuoce!

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017