Excite

Lutto nella musica, è morto Stefano Facchielli

Grave lutto per la musica italiana. Stefano Facchielli, 38 anni, in arte D.RaD degli Almamegretta, è morto nella notte di Halloween, tra il 31 ottobre e l'1 ottobre, in un incidente stradale in viale Sabotino, a Milano.
Poco dopo le 4.30 del mattino, Stefano stava tornando a casa sul suo scooter quando ha improvvisamente perso il controllo del mezzo, probabilmente slittato per la pioggia sui binari del tram o sui masselli della pavimentazione stradale.
Stefano è rotolato nell'altra corsia di marcia mentre arrivava un'auto, che lo ha travolto e trascinato per una ventina di metri.
I soccorsi si sono rivelati inutili.

"Solo lui poteva andarsene la notte di Halloween. Maledizione, è proprio una storiacca di m... E' dura da mandare giù", queste le parole di Mauro Pagani, grande artista italiano che in passato ha collaborato con Stefano Facchielli.
D. Rad, questo il nome d'arte di Stefano, è stata la mente creativa degli Almamegretta. Era l'artista che curava il sound della band, una vera istituzione.
Pagani lo ricorda come un ragazzo lucido, attento, creativo. Nel suo studio gli Almamegretta hanno registrato tre album e questo ha aiutato a stringere i rapporti di amicizia fra i due. "Questa settimana doveva tornare in studio da me con il materiale che aveva preparato per il primo disco da solista".
Facchielli, oltre ad essere un musicista, era anche fotografo. Il suo sito internet è visitato in queste ore dai suoi moltissimi fan, tutti pronti a lasciare un saluto, una testimonianza sul forum.
Si è spento a 38 anni, Stefano. Una vita vissuta assieme agli Almamegretta, li ha visti nascere e ne era era diventato la vera anima sonora. Produttore, tastierista, programmatore, aveva lavorato anche con Massive Attack, Bill Laswell e Adrian Sherwood.
Attualmente stava collaborando con il chitarrista e produttore giapponese Taketo Gohara.
Raiz, uno degli storici leader della band (ed ora impegnato a percorrere strade differenti) chiede di non parlare.
Gennaro Tesone, batterista e fondatore degli Alma, a stento riesce a commentare l'accaduto: "La musica rock deve avere qualche legame strano con la morte. Sembra quasi che certe situazioni facciano parte di un itinerario prestabilito. Tra noi c'era una grande affinità. Sul palco ci capivamo solo con lo sguardo. Mi fidavo ciecamente di lui. Durante i missaggi di Sciuoglie 'e cane mi sono ammalato. Li ha finiti da solo. Sapevo che potevo contare su di lui. E' una parte di me che se ne va...".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017