Excite

Madonna sotto accusa in Malawi

Pasticci pasquali, chiamiamoli così, per la kabbalista Madonna. La popstar sarebbe stata accusata di licenziamento illegale dalla magistratura del Malawi, in Africa. Sul tavolo ci sarebbero otto posti di lavoro nell'organizzazione non governativa che ha fondato nel paese africano, la Raising Malawi. Altrettanti impiegati avrebbero infatti perso il proprio posto di lavoro senza capire come e soprattutto perché.

Lady Ciccone s'è difesa dalle imputazioni sottolineando che la decisione di eliminare i posti di lavoro è stata resa necessaria da 'effettivi motivi economici'. Il tribunale del Malawi ha comunque aperto un'inchiesta, che sfocerà probabilmente in un processo, contro la benefattrice statunitense.

Guarda le foto di Madonna

A quanto pare, gli otto impiegati della ong sono stati licenziati senza ricevere alcune spiegazione e senza ricevere alcuna indennità lo scorso marzo. Da un paio di mesi, Madonna aveva infatti dichiarato di voler rivedere le priorità dell'organizzazione. L'obiettivo principale era inizialmente quello di offrire 500 borse di studio alle bambine figlie di famiglie povere. Ora, l'impresa si sarebbe spostata verso l'edilizia scolastica.

'Raising Malawi - si legge sul sito ufficiale della ong - è stata fondata nel 2006 per mettere fine all'estrema povertà che ha generato nel paese 2 milioni di orfani. Raisign Malawi supporta organizzazioni e comunità di base che provvedono ad accudire i bambini più in difficoltà dall'educazione all'alimentazione'.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017