Excite

Mango, la moglie Laura Valente scrive una lettera: “Continuerà la sua musica”. Sul video della morte: “Vedo una bellezza nella fine”

  • Facebook

di Simone Rausi

A un mese circa di distanza dalla morte di Mango, la moglie del cantante, Laura Valente, trova la forza di scrivere una lunga lettera pubblicata poi sul sito ufficiale e sulla fan page del cantante. La Valente si rivolge ai fan del cantante (“Cari amici”) e lo fa con un’umanità, una dignità ma soprattutto con una profondità che, in certi frangenti del testo, risultano quanto meno sorprendenti...

Ecco le dieci canzoni più belle di Mango

La moglie del cantante infatti, oltre a raccontare i giorni più bui mai trascorsi in vita, condivide con i fan di Mango alcuni momenti privati e confessioni dell’artista ma, soprattutto, esprime una inaspettata riflessione in merito alle polemiche che si sono accavallate dopo la pubblicazione online del video della morte dell’artista. Laura Valente apre la sua pagina di confessioni con delle parole d’affetto che sembrano quasi una richiesta a contraccambiare: “Cari amici, intanto un grande abbraccio, forte come il peso schiacciante di questo dolore e lungo come questo brutto sogno dal quale non riesco a svegliarmi". "Mi sembra necessario, dopo un mese di silenzio assordante, riaprire le pagine del sito, che si è sempre alimentato della vostra energia, della vostra assiduità e del vostro amore e che Pino coltivava con la cura che si riserva alla pianta prediletta del proprio giardino…”.

Poi partono i racconti privati che spiegano, nel modo migliore, chi era davvero Pino, noto al grande pubblico come Mango. Un padre amorevole, un artista che emozionava tutti anche quando cantava in salotto al pianoforte vicino al camino. La Valente dichiara di voler fare vivere ancora la sua musica: “Con la speranza di non essere invadente né irrispettosa, vorrei davvero riuscire in futuro a fare in modo che la sua opera venga sempre più valorizzata e considerata come merita. […] Riuscirò a trovare la giusta strada per continuare a rendere onore alla sua straordinaria produzione artistica e alla sua figura”.

E sul video della morte pubblicato online che la Valente dichiara di “aver visto e rivisto non so quante volte, nonostante fossi lì quella sera” dice di essere molto dubbiosa nell’esprimere un giudizio. Cita un commovente passaggio del libro del piccolo principe (da leggere nel post completo a fine pezzo) e poi dichiara: “Se può esistere bellezza in una fine, io qui la vedo. Come sinceramente la vedo nel video di Policoro. Spesso Pino aveva detto a me e ai ragazzi, sorridendo: 'Se mai dovessi morire, vorrei che ciò avvenisse su un palco, mentre sto cantando, mentre faccio il mio lavoro!'. E c'è riuscito, eccome se c'è riuscito”..

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017