Excite

Michael Jackson, il rientro del morto vivente

"Michael Jackson ha 51 anni ma il suo aspetto è sempre meno riconducibile all’umano. Pare una sorta di essenza androgina, una creatura misteriosa, deturpata da insondabili drammi interiori (e legali)". Probabilmente la descrizione più drammatica ed efficace della conferenza stampa flash di ieri all'02 Arena di Londra l'ha data Andrea Scanzi sulla Stampa.

Le immagini della conferenza stampa - La fotostory di Jacko

Quattro minuti di pena assoluta. Forse il primo, vero essere umano – dopo Elvis – a trapassare così globalmente nel suo delirante personaggio: plastificato, protetto da una cortina anti-umana, pauroso perché fuori dalla sfera del comprensibile, proiettato appunto verso il cyborg. Qualche frase bofonchiata da un artista postumo di sé stesso. Già morto senza saperlo. Tutto per annunciare il rientro – "l'ultima chiamata", come l'ha definita lo stesso ex re del pop nell'unica proposizione sensata che ha pronunciato, con quel naso posticcio e due labbra diafane – del prossimo luglio: dieci date per due milioni di euro a serata sotto il titolo This is it, ripetuto almeno dieci volte. Follia pura sotto ogni punto di vista.

Come noto, le notizie sulla sua salute sono da sempre oggetto di annunci e smentite. Per dire l'ultima, alla fine del 2008 pareva fosse stata riscontrata a Jackson una rara malattia polmonare: la A1AD (deficit da alfa-1 anti-tripsina). Questa malattia gli permetterebbe a malapena di parlare e gli avrebbe procurato una riduzione della vista all'occhio sinistro del 95%. Puntuale, il 22 dicembre scorso il portavoce ufficiale ha smentito tutto dichiarando che Michael gode di buona salute e non è in pericolo di vita. Così fosse, però, non si spiegherebbero perché il gruppo americano Aeg – proprietario dell'O2 Arena – abbia preteso una prova della sua idoneità fisica a stare sul palco, ottenendo una cospicua assicurazione qualora la star si ammalasse e cancellasse le performance.

L'unico elemento di genuinità, a volerlo trovare, sta nella voce: che sembra ancora quella di un ragazzino, anni luce dall'uomo che non è mai diventato.

I biglietti per le date londinesi verranno messi in vendita dal 13 marzo alle 8 di mattina (ore italiane) sul sito ufficiale del cantante, il prezzo sarà intorno alle 50, 75 sterline (equivalente a 56, 84 euro) a testa.

Guarda tutta la conferenza stampa di Michael Jackson

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017