Excite

Morandi, Michael Jackson e il cuoco pakistano

"Non guardatelo mai negli occhi, non toccatelo, nemmeno per una stretta di mano". Questa è stata l'accoglienza riservata a Gianni Morandi ed Eros Ramazzotti quando, nel '92, volaron o in America per incontrare Michael Jackson.

Il racconto di Morandi è davvero spassoso: "Avevamo un progetto in comune con il re del pop: raccogliere fondi per linfanzia", ha detto il cantante nostrano.
Arrivati in loco, però, l'accoglienza fu tutt'altro che informale: "Michael era inaccessibile, il suo entourage ci istruì sul cerimoniale: niente strette di mano, non guardatelo negli occhi, non avvicinatevi troppo. Poi ci presentarono il cuoco pakistano e consigliere spirituale di Jackson. Aspetto ieratico, barba lunga fino allombelico, sguardo impenetrabile", ha proseguito Morandi.
"Ci racconta che Michael va pazzo per il suo riso basmati. 'Io', dice, 'sono lunica persona ammessa senza preavviso al suo cospetto'. Poi, però, appena rimasti soli, il pakistano si avvicina e bisbiglia: 'Ahò, a Già, io so' de Roma. Ma tenetevelo pe' voi. Io co' sta storia der pakistano porto a casa sedicimila dollari ar mese'".

In rete:
-Acquista i cd di Michael Jackson

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017