Excite

Morgan: "Coca come antidepressivo"

'Il fatto che me ne vada da X Factor alla fine toglierà un peso di dosso a tutti. La tv è fatta da gente cattiva. Tipo la De Filippi'. E ancora: 'Cattiveria intesa come sete di potere, di numeri, di soldi e pubblicità. Un capitalismo sfrenato che ha perso di vista qualsiasi senso dell'esistere. Ha fatto cose cattive anche contro di me, lo sai? Ora che Berlusconi ha infarcito la Rai di scagnozzi, la De Filippi comanda pure lì'. Parola di Morgan, che spara a zero su Max, in un'intervista pubblicata sul numero in edicola il 4 febbraio.

L'istrionico musicista tornerebbe al talent show di Raidue 'solo se accetteranno - spiega - la mia richiesta: voglio essere sia giudice che direttore artistico. Ma credo che sia una proposta a perdere. Io sono un artista, e quindi ingestibile. Loro non vogliono artisti. Sono gente di potere'.

Guarda le foto di Morgan

E quando gli si domanda del suo rapporto complicato con le droghe – si dice che spesso arrivasse agli studi Rai completamente fatto – non si nasconde dietro un dito, dice di farne un uso regolare e quotidiano e risponde: 'La droga apre i sensi a chi li ha già sviluppati, e li chiude agli altri. Io non uso la cocaina per lo sballo, a me lo sballo non interessa. Lo uso come antidepressivo. Gli psichiatri mi hanno sempre prescritto medicine potenti, che mi facevano star male. Avercene invece di antidepressivi come la cocaina. Fa bene. E Freud la prescriveva. Io la fumo in basi (cioè come crack, ndr) perché non ho voglia di tirare su l'intonaco dalle narici. Me ne faccio di meno, ma almeno è pura'.

Reazioni indignate si sono scatenate nel corso del pomeriggio. La prima a intervenire è stata Giorgia Meloni, ministro della Gioventù: 'Trovo le affermazioni di Morgan sul valore benefico della cocaina assolutamente deliranti. Con le sue parole dimostra di essere l'ennesimo cattivo maestro di cui la gioventù italiana farebbe volentieri a meno'. A farle eco il Codacons, che punta a questo punto a far fuori l'artista dalla prossima edizione di Sanremo anche attraverso un esposto alla Procura della Repubblica di Roma: 'Il problema non è l'uso di droghe fatto dal cantante, ma l'esaltazione in pubblico di loro fantomatiche virtù benefiche che, come noto, le droghe non possiedono affatto. Per tale motivo chiediamo alla magistratura - dice una nota dell'associazione dei consumatori - di verificare se le pesanti dichiarazioni di Morgan possano configurare o meno eventuali fattispecie di reato, e alla Rai chiediamo di valutare l'opportunità di far partecipare l'artista al prossimo Festival di Sanremo o ad altri programmi della rete'.

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017