Excite

Morgan scrive a Giorgio Napolitano: 'Non posso vedere mia figlia Anna Lou'

Marco Castoldi, in (p)arte Morgan – come recita il titolo di un recente libro sulla sua carriera – di nuovo al centro delle cronache nostrane. Il cantante e compositore, ex giudice di X Factor al centro di scottanti polemiche sulle droghe ed esiliato da Sanremo 2010, ha scritto al presidente della Repubblica per ottenere la possibilità di rivedere sua figlia Anna Lou, nata dalla relazione con Asia Argento nove anni fa.

'Non ho potuto dare il regalo di Natale a mia figlia, visto che la madre, da quanto riferito, l'avrebbe portata negli Usa senza il mio consenso' ha scritto l'artista nella lettera inviata a Giorgio Napolitano.

Guarda le foto di Morgan

La notizia è stata comunicata dall'avvocato, Giampaolo Cicconi, che assiste Castoldi sulla vicenda che lo contrappone all'attrice. Nella missiva viene inoltre specificato che la richiesta è stata rivolta al capo dello Stato, in quanto 'supremo organo garante della costituzione e della morale'.

La Argento, che nel 2008 ha avuto un secondo figlio, Nicola Giovanni, dal regista Michele Civetta, in un'intervista a Vanity Fair aveva già detto: 'Io non voglio togliere nulla a nessuno, tanto meno cancellare Marco dalla vita di Anna Lou. Stiamo parlando dell'aspetto legale della potestà genitoriale, quello morale è lui che ha deciso di non esercitarlo', aveva detto l'attrice poco prima dell'estate per spiegare la causa intentata contro Morgan, al fine di far decadere la potesta parentale. Per la figlia di Dario Argento, l'importante era 'non sottrarre il padre alla piccola, dovrà continuare a frequentarlo ma con delle garanzie: con incontri protetti sotto la vigilanza della nonna materna, ovvero di persona di fiducia della madre'.

La madre, dunque, è affidataria esclusiva di Anna Lou. Ciò che ha fatto – partire per gli Usa col nuovo compagno e i due figli senza chiedere nulla al padre - poteva farlo. 'Mi ha detto di fare ricorso contro l'affidamento esclusivo – ha detto l'avvocato di Morgan, che è riuscito a sospendere il processo intrapreso dall'ex compagna – e contro quell'assurdo assegno di duemila euro per il mantenimento della figlia, un assegno diseducativo'.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017