Excite

Morgan vs Rai: 'La droga? Un pretesto per cacciarmi'

Morgan ritorna a far parlare di sé e della sua intervista in cui raccontava come la droga facesse parte della sua vita come antidepressivo, un farmaco che lo aiutava nei momenti difficili. Una confessione, questa, che gli è costata la partecipazione a Sanremo e l'esclusione da molti programmi televisivi, tra cui X Factor.

In un'intervista al settimanale l'Espresso spiega che la droga è stato solo un pretesto per mandarlo via: 'Ero libero e il pubblico stava con me: finché mi hanno cacciato. Se non era la droga, avrebbero trovato un altro motivo'.

E ha aggiunto: 'Io non faccio apologia della droga. Ho parlato di droghe per una vita dalla trilogia chimica con i Bluvertigo al remake di ‘Un ottico’ di De Andrè. Non è cambiato nulla'.

'Nella famosa intervista a ‘Max’ ho ripetuto cose che avevo in parte già detto. Nulla di scandaloso: ne esistessero di antidepressivi come la cocaina. Su ‘Repubblica’ la pace con Verona è uscita sotto un articolo che affermava la stessa cosa. Uno psichiatra promuoveva l`uso terapeutico dell`Lsd. Non mi pare abbia perso il lavoro'.

Parole dure a cui aggiunge il fatto che l'intervista era stata fatta prima di Natale ed è uscita solo a ridosso di Sanremo e pochi giorni dopo aver firmato il ‘Manifesto dei Concordi’ con Margherita Hack, Mimmo Calopresti e Stefano Bonaga.

Un manifesto duro contro l'Italia e la politica di oggi: 'Dice cose forti, che pochi in Italia oggi hanno le palle di dire. E io da quel momento sono in esilio. La droga è un problema. Ma è usato a pretesto. Se non era quello, era un'altra cosa'.

Intanto è usato come oggetto di audience, visto che la sua partecipazione a 'Porta a Porta', come limbo per espiare i suoi peccati, è stata inutile, anche se gli avevano promesso il suo ritorno sul palco della kermesse canora.

Lo stesso ha dovuto fare per potersi esibire a Verona, dove il sindaco gli aveva chiuso le porte e lui ha dovuto proclamarsi contro la droga scrivendogli una lettera: 'Prima della lettera, mi sono rivolto ai cittadini veronesi dicendo loro che trovo questa cosa strumentale e oscura. Strumentale perché mi usano come una marionetta. E vabbè. Oscura perché, dietro ciò che mi sta capitando, c`è qualcosa che non ho ancora ben capito. Mi sembra di essere finito in una trappola. Ma che se lo dico, ci finisco ancora più dentro'.

L'ex giudice di X Factor ha annunciato che a Natale uscirà un fumetto in cui racconterà questa storia dal titolo 'Le macchine molecolari'.

 (foto © LaPresse)

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017