Excite

Morto di cancro Jesse Winchester: il cantautore americano simbolo della resistenza

  • Getty Images

Jesse Winchester, il cantante simbolo del movimento contro la guerra, è morto all'età di 69 anni nella sua casa in Virginia a causa di un cancro. A dare la notizia è stato il suo manager e agente, Keith Case, che ha comunicato il decesso dell'artista avvenuto l'11 aprile. Winchester era famoso per canzoni come “Yankee Lady”, “Biloxi”, “Mississippi You're on My Mind” e “The Brand New Tennessee Waltz”, che richiamavo tutte le atmosfere dell'America rurale e del sud del paese. Il cantautore era considerato anche uno dei più importanti autori americani, nella raccolta del 2012, “Quiet About It” erano stati raccolti i suoi successi scritti per altri importanti artisti come Elvis Costello, Jimmy Buffet, Rosanne Cash, Lucinda Williams, Anne Murray, Patti Page e molti altri.

Jesse era nato nel 1944 a Shreveport in Luisiana, e iniziò la sua carriera suonando la chitarra in diverse band durante gli anni della scuola. Si esibì anche in Germania negli stessi anni in occasione di un viaggio studio e dopo il diploma. Nel 1967 si trasferisce in Quebec dove suona con Les Astronautes, intraprendendo anche la sua carriera di compositore e solista in diversi caffè del Canada. Nel 1970 pubblica diversi album, ma venne riconosciuto soprattutto come compositore a causa della sua vocazione alla causa della resistenza, che lo aveva portato a disertare negli anni della guerra, motivo che gli impedì di esibirsi negli Stati Uniti.

Nel 1976 il presidente Carter garantì l'amnistia per tutti coloro che facevano parte della resistenza, tranne però a quelli che avevano disertato l'esercito o che erano diventati cittadini di un altro stato. Winchester all'epoca aveva ottenuto la cittadinanza canadese, ma il suo manager Barry Bozeman riuscì a convincere il presidente Carter a garantire l'amnistia anche al cantautore, che riuscì ad esibirsi per la prima volta negli Stati Uniti nel 1977 a Burlington Vermont, un concerto che andò sold out da subito. Dopo la sua prima esibizione il giornale Rolling Stones lo definì la più grande voce del decennio.

Nel 1990 Winchester si aggiudicò il premio come Best Country Male Vocalist ai Juno Awards e tornò negli Stati Uniti, trasferendosi in Virginia. Da allora la sua carriera è stata costellata di premi e riconoscimenti sia come autore che come cantautore. Nel 2011 gli venne diagnosticato un cancro all'esofago e iniziò da subito il ciclo di chemioterapia, alla fine del quale tornò in tour per diversi concerti negli Stati Uniti. Ad inizio Aprile 2014 le condizioni del cantante peggiorano notevolmente e dovette ritirarsi a casa fino alla morte nella mattinata dell'11 aprile. Winchester aveva pubblicato il suo quattordicesimo e ultimo album nel 2009 col titolo “Love Falling Station”.

Guarda il video Jesse Winchester di “Sham a Ling Dong Ding” scritta per Elvis Costello

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017