Excite

Morto Sid Bernstein, il promoter che portò Beatles e Rolling Stones negli Stati Uniti

  • Foto getty Images

E' morto a 95 anni il promoter musicale che forse più di ogni altro ha scritto la storia: Sid Bernstein, conosciuto anche come “padre della british invasion” fu l'uomo che per primo portò, nella metà degli anni Sessanta, i Beatles, i Kinks e i Rolling Stones negli Stati Uniti. A dare l'annuncio della scomparsa è stato il portavoce Merle Frimark.

Guarda tutte le foto di John Lennon

Noto soprattutto per il suo contributo alla diffusione della british invasion, Bernstein svolse un ruolo cardine nella carriera di molti artisti, da Tony Bennett a James Brown, da Judy Garland a Frank Sinatra. A guidarlo, nel corso di tutta la sua carriera, è sempre stata una genuina passione per la musica, capace di fargli scoprire e scommettere sui migliori talenti.

Sid Bernstein non fu soltanto l'uomo che per primo portò i Beatles in America: a lui va anche il merito di un concerto storico per i Fab Four e anche per la città di New York. Fu proprio grazie a Bernstein, infatti, che i Beatles si esibirono nel 1965 all'interno dello Shea Stadium di New York, inaugurando così l'usanza di dedicare grandi centri sportivi anche per concerti ed eventi culturali. Nella sua scuderia si contano anche Ray Charles, Jimi Hendrix e altre formazioni straniere come gli Animals e gli Abba, anch'essi protagonisti di una tournée negli Usa per la prima volta proprio grazie alla lungimiranza del promoter.

Mosso da autentica passione, più volte Bernstein tentò di convincere i Beatles a tornare sul palco insieme, anche dopo il loro scioglimento. Sul proprio sito web, uno dei più recenti messaggi di Bernstein costituisce proprio un'accusa e uno spunto di riflessione per i promoter di oggi e per tutti coloro che coltivano un sogno: “Oggi quasi tutti i promotori di concerti non sono più nel settore per l'arte: riguarda tutto solo ed esclusivamente il denaro e ci può anche stare, visto che viviamo in una società capitalista. Ma io sento che gran parte del lato artistico e passionale del lavoro è andata perduta. Non dovrebbe essere solo una questione di soldi, ma di amare quel che fai nella vita”.

Guarda il video di "You Got To Hide Your Love Away" dei Beatles

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017