Excite

Musica muta, cuffie isolanti per una tredicenne musulmana

La musica è da infedeli, la ragazza deve rimanere pura. Questi, più o meno, gli imperativi musulmani che stanno pesantemente influenzando l'esistenza di una tredicenne marocchina a Reggello, in provincia di Firenze. Bocciata in prima media per le troppe assenze, isolata in un paio di cuffie mute mentre i compagni fanno lezione di musica suonano batterie e sassofoni. Lei, per volere del padre, non può ascoltare quelle note.

La storia va avanti da almeno un paio d'anni. A quanto pare, però, nessuno dal comune né dalla stessa scuola media Massimiliano Guerri di Reggello – particolarmente vocata all'insegnamento musicale tanto da aver siglato un accordo con la Yamaha – ha pensato di prenderla di petto.

Una denuncia, a dire il vero, c'era stata: presentata dall'ex preside, professoressa Daniela Nuti, da settembre in pensione. Ma nulla si sarebbe mosso se non se ne fosse accorto il dottor Costantino Ciari, medico chirurgo a Montevarchi nonché esponente leghista del Valdarno. Che si è indignato: 'Se oggi la ragazza non può fare musica, come farà domani a studiare Dante, che mette Maometto all’inferno?'. Da qui è partita la polemica, aizzata anche dal fatto che la famiglia è in attesa di una casa popolare. Il dottor Ciari se la prende anche con la scuola, 'che ha accettato l'assurdo compromesso delle cuffie, in spregio alla legge'. Per la cronaca, il giudice di pace di Pontassieve, Salvatore Corsico, ha avviato il processo penale contro il muratore marocchino, accusato di non aver mandato la figlia regolarmente a scuola nell'anno scolastico della bocciatura: il 2008-2009.

A quanto pare, il padre della giovane (a capo di un nucleo composto dalla moglie e quattro figli) segue strettamente le indicazioni del culto musulmano. Le cuffie (mute) per le ore di musica sono solo l'ultima delle pratiche che mette in atto, tipo bruciare pelli di capra sul balcone. La nuova preside, Wilma Natali, getta acqua sul fuoco: 'Ora siamo a posto, la ragazza non fa più assenze'. Ma continua a non seguire le lezioni di musica, trincerata nel suo silenzio assoluto. E imposto da altri.

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017