Excite

Nelly Furtado: 'Un milione di dollari da Gheddafi'

I sassolini di Gheddafi stanno uscendo, un po' in mezzo mondo, dalle scarpe di un sacco di gente. In questo caso da quelle di alcune notissime (e strapagate) popstar, che anche secondo alcune indiscrezioni di Wikileaks avrebbero ricevuto parecchi quattrini per esibirsi privatamente a favore dell'ormai ex rais libico.

Tutto, però, tace. L'unica che per ora ha avuto il coraggio di uscire allo scoperto è stata Nelly Furtado, 'colpevole' di aver cantato per il Colonnello nel 2007. E guarda caso proprio in Italia.

Guarda le foto di Nelly Furtado

'Nel 2007 ho ricevuto un milione di dollari dal clan di Gheddafi per uno show di 45 minuti per alcuni ospiti di un hotel in Italia' ha confessato la Furtado sul suo profilo Twitter (seguito da quasi 2 milioni di persone) senza specificare però l'identità degli altri ospiti.

Ora la cantante canadese ha deciso di devolvere la stessa somma ricevuta tre anni fa in beneficenza (in realtà non ha ancora specificato a quale organizzazione) convinta soprattutto dai fatti di sangue che stanno segnando le rivolte nordafricane in queste settimane. Tra gli altri nomi che si sarebbero esibiti a caro prezzo nelle tende di Gheddafi e negli appartamenti della sua famiglia Wikileaks cita anche la prorompente Mariah Carey, pagata un milione di dollari da un figlio dei rais, Seif al-Islam al-Gheddafi, per cantare appena quattro canzoni a Capodanno, Beyoncé e Usher, entrambi ospiti di una festa organizzata da un altro figlio di Gheddafi. Siamo sicuri che in quarant'anni, ad essere passati dalla Libia o nei pressi a queste cifre, siano stati davvero in molti.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019