Excite

Nick Curly chiude la stagione dell'Amnesia

Diamo lo spazio che si merita a questo giovanotto. Si, è vero che in molti tra i djs vengono definiti 'uno dei più bravi', 'uno dei più convincenti' e perfino 'uno dei più agognati',
ma Nick Curly – questo il nome del soggetto in questione – è cresciuto a Mannheim.

Cosa vuol dire? Beh, intanto vuol dire che ha sempre respirato una certa aria buona che tira da quelle parti, musicalmente parlando, e secondo che adesso è uno dei rappresentanti di spicco Mannheim sound. Mannheim, tra l'altro, è a pochi chilometri dal luogo dove si svolge il Time Warp. Insomma, ci siamo spiegati? E' cresciuto il ragazzo nell'arco degli anni: la lista di tracce originali, apparizioni in compilation e produzioni è una cosa lunga che vi risparmiamo per gentilezza (però ascoltatevele).

La notizia in pillole su byNight!

Oltre ad entrare sempre più in simbiosi con la consolle, Nick trascorre ultimamente molto tempo in studio di registrazione. I primi lavori, ispirati a Sneak, Frankie Knuckles, Air, Rajo, Dennis Ferrer, ma anche Luciano e Ricardo Villalobos, risalgono al 2006 e danno l'idea di un eclettismo che riprende più stili. C'è dell'house, della minimal e della techno: questi elementi lo rendono un dj decisamente moderno. La Germania underground si esprime anche attraverso le label di cui Curly è co-fondatore: 8bit e Cecille. Bravo è bravo, bello pure. Sarà il caso di dare un'occhiata all'Amnesia di Milano sabato 26 giugno. Anche perché si tratta del Closing Party. Fateci sapere.

Foto da Facebook

Another Tearjerker

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017