Excite

Nine Inch Nails - With Teeth

Etichetta: Interscope - Voto: 6.5
Brani migliori: Everyday is exactly the same, All the love in the world
Acquista gli album dei Nine Inch Nails a metà prezzo

Diciamolo subito, With Teeth non è The Downward spiral. With Teeth è un album bellissimo, intenso, nichilistico, assolutamente in linea con il repertorio del genio fuori controllo e schizofrenico di Trent Reznor ma non riesce a raggiungere l'abisso emotivamente autodistruttivo del capolavoro del '94.
Sono lontane anche le sonorità grezze e dark di Pretty Hate Machine, il loro primo lavoro.

Eppure questa considerazione doverosa nulla toglie alla bellezza di un album dalle tinte più chiare, più rilassate. Reznor stavolta non mette al centro della musica il carattere schizofrenico che lo ha sempre contraddistinto e lascia trasparire suoni più leggeri, meno ossessivi.
Il marchio di fabbrica dei NIN c'è e si sente, le sonorità industrial non mancano ma, al contrario dei precedenti lavori, non sono più l'elemento inscindibile ma l'anello di una catena che vede comparire anche altri aspetti più "musicali e strumentali".
Pezzi come "The Hand that feeds" e "Everyday is exactly the same" sono brani suonati e ben strutturati. Non si disintegrano con l'andare delle battute ma restano ben chiari nel tragitto acustico dell'album.
Meno improvvisazione, dunque, e una maggior attenzone alla fluidità del brano, con ritmi più accessibili e "orecchiabili".
Ovviamente si parla sempre di canzoni dal fascino indiscutibile, canzoni che non stancano pur non riuscendo ad intaccare l'animo come altri pezzi del calibro di "Piggy" o "Closer".
In With Teeth viene fuori una contaminazione inattesa, quella dei Depeche Mode, miscelata a ritmi rock più aperti e decisamente meno fastidiosi che in passato.
L'album si avvale della collaborazione alla batteria di Dave Grohl e questa non necessariamente è una cosa positiva. Anzi.
Se dal lato musicale l'abisso di The Downward Spiral e The Fragile è lontano, diverso il discorso per i testi che, se possibile, sono addirittura più pessimisti di quelli passati. C'è grande spazio per la solitudine, lo sconforto, rimpianti e riflessioni profonde, dolorose, oscure.
Da questo album vengono fuori due Reznor ben distini, da un lato l'innovatore musicale, sempre pronto a sperimentare e a tenere la sua musica al passo con i tempi, dall'altra l'eroe oscuro che ha dato parole e musica al senso di inadeguatezza di coloro che vivono costantemente sull'orlo di un burrone.

In rete:
- Acquista i tuoi album preferiti a metà prezzo
- Le immagini dei Nine Inch Nails su Excite
- Il sito ufficiale della band

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017