Excite

Nuovo disco dell'enfant prodige Beirut

Lo aspettavano in molti, dopo i due magnifici lavori d'esordio, il fulminante Gulag Orkestar (2006) e il più riflessivo The Flying Club Cup (2007). Uscirà il 17 febbraio March of the Zapotec, il nuovo ep di Zac Condon, aka Beirut.

Questa volta Condon – partito come progetto solista, Beirut è diventato negli anni una vera e propria band – pare aver inteso il concetto di world music in tutta la sua largehzza e, in parte allontanandosi dalle sonorità balcaniche dei primi lavori, pare si sia invece ispirato alle melodie ispaniche, tanto da volare in Messico per registrare l’album insieme alla Jimenez Band, un’orchestra mariachi di 19 elementi.

Allegato all’album ci sarà un secondo Ep intitolato Holland, contenente cinque brani registrati da Condon da solo, nel suo studio personale, e su cui non si hanno per ora molte notizie più precise.

Il singolo che anticipa il nuovo lavoro del ventiduenne di Santa Fe si intitola La Llorona, la “donna piangente”, ispirato a un’antica leggenda spagnola: racconta infatti di una donna condannata a vagare come un fantasma, struggendosi per l'eternità dopo essersi uccisa per amore. Poetico e chirurgico come sempre, Condon è un artista trasversale che senz'altro intercetterà gli amanti di nomi come Goran Bregovic, Vinicio Capossela o delle ballate alla Radiohead.

Beirut - La llorona

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017