Excite

Oasis sgraditi in Cina, niente concerti

Niente Cina con (poco) pudore. Prima s'era saputo che gli Oasis erano stati costretti ad annullare due date previste in Cina per aprile, senza aggiungere alcuna motivazione. Più tardi, il senso della decisione è stato chiarito: le autorità di Pechino hanno revocato le licenze dopo aver scoperto che i fratelli Gallagher, nel 1997, parteciparono a una manifestazione musicale denominata Free Tibet benefit concert. Insomma, i paladini del brit-pop sono troppo schierati: niente visti e autorizzazioni.

La regione del Tibet fu invasa dalle truppe cinesi nel biennio 1949-1950 e di fatto annessa alla Repubblica popolare cinese, col cui terrotorio per secoli aveva intrattenuto rapporti di autonomia e dipendenza. Solo adesso, a prevendite ampiamente iniziate, i funzionari del ministero della Cultura di Pechino si sono resi conto dell’appoggio dei fratelli Gallagher alla causa autonomista, ritenuta contraria al governo. Da qui la revoca dei permessi. Il governo di Pechino ha già dato l’ordine di rimborsare tutti i biglietti acquistati. E festa finita.

La partecipazione al concerto per il Tibet libero del 1997 a New York

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017