Excite

Oh Happy Day, addio al reverendo Walter Hawkins

Ha venduto sette milioni di copie, è stato reinterpretato da centinaia di artisti ed è uno degli inni universali per la pace e la fratellanza. Oltre che il primo gospel-pop. Ovvio, stiamo parlando della strepitosa Oh Happy Day. Uno dei suoi autori, il pastore protestante Walter Hawkins (che lo scrisse insieme al fratello Edwin e Betty Watson, con cui aveva formato gli Edwin Hawkins Singers nel 1967) è morto a 61 anni a Ripon, San Francisco. Aveva un cancro al pancreas ed era stato ordinato vescovo nel 1992.

Il video di 'Oh Happy day' cantata da Aretha Franklin

Il cantante gospel e i suoi soci, che inclusero il pezzo nel disco Let Us Go Into The House Of The Lord rielaborando un inno del diciottesimo secolo, non partirono con grandi aspettative: speravano di venderne solo qualche centinaio di copie. Invece, contro ogni previsione, divenne uno dei brani più suonati del mondo, conquistando anche un Grammy.

Davvero tanti gli artisti rimasti folgorati da questo pezzo: si va dalla magnifica interpretazione di Aretha Franklin (qui sotto) a Gloria Gaynor passando per Elvis Presley e Joan Baez, migliaia di cori in tutto il pianeta e perfino per la nostra Irene Grandi. Si tratta di un pezzo pasquale, ma in Italia siamo erroneamente abituati a legarlo alla fine dell'anno e al Natale. Per la serie, quando la pubblicità fa sfracelli.

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017