Excite

Parla Quincy Jones: "Jacko, il migliore del pianeta"

"Insieme abbiamo scosso gli anni Ottanta e ridefinito per sempre l'industria musicale". Parola di Quincy Jones, che in un'intervista ricorda Michael Jackson, l'artista con cui ha strettamente lavorato come produttore "raggiungendo picchi che, posso dirlo umilmente, non saranno mai più toccati".

Il testamento di Michael Jackson

L'ex re del pop era un artista che "dominava il palco con la grazia di una antilope, aveva scosso l'industria musicale e fatto cadere confini culturali in tutto il mondo, pur rimanendo anima fra le più belle", scrive Quincy Jones in un articolo pubblicato sul Los Angeles Times. "Lavorava per ore, perfezionava ogni mossa, gesto e movimento, in modo da ottenere ciò di cui aveva bisogno in modo preciso", aggiunge il produttore.

Guarda le foto di Jacko con i figli

Era un grande artista, continua il mitico produttore, eppure "così timido che all'inizio cantava seduto dietro un divano dandomi le spalle, mentre io mi coprivo gli occhi con le luci spente".

"Billie Jean, Beat It e Thriller ci hanno portato dritti nella stratosfera. Dopo questi tre video, ogni altro prodotto trasmesso da Mtv di fatto cercava di imitarne lo stile", aggiunge Quincy Jones. Michael, la musica e Mtv rappresentavano "la perfetta confergenza di forze".

"Per tutti, dagli otto agli ottant'anni, Michael Jackson era negli anni ottanta il miglior artista del pianeta". Poi ci sono state voci, pettegolezzi e altre cose. Ma "fra 50, 75, 100 anni, ciò che si ricorderà sarà la musica". Nient'altro.

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017