Excite

Paul McCartney a Napoli, no della Iervolino

A Rosa Russo Iervolino non piacciono i Beatles? Forse la risposta non è così semplice. A quanto pare – come se la città non fosse già sufficientemente falcidiata – è sbocciata una nuova polemica a Napoli. Stavolta per un concerto di Paul McCartney a piazza del Plesbiscito.

Sembra infatti che Mimmo D'Alessandro, titolare insieme al socio Adolfo Galli, del gigante di management e booking musicale, abbia chiesto al comune partenopeo la possibilità di utilizzare la storica piazza il prossimo settembre per uno show dell'ex bassista dei Fab Four: 'Ho bisogno della piazza - ha detto al Mattinol'unico luogo, non solo per capienza, ma anche per fascino, adatto all'operazione'. Il sindaco uscente, in sella per sole altre tre settimane, fino alle elezioni del 15 e 16 maggio prossimo, avrebbe negato la concessione. A denunciarlo, il consigliere regionale Pdl Luciano Schifone. Che commenta a proposito della Jervolino: 'Una risposta istituzionalmente corretta, ma decisamente pilatesca'.

Guarda le foto di Paul McCartney

'Si badi bene - ha continuato Schifone - il rappresentante di McCartney, non aveva chiesto denaro, ma solo la possibilità di utilizzare la piazza, eppure si è sentito rispondere che, a settembre, Napoli sarà governata da un’altra amministrazione, per cui lei non poteva concedere tale autorizzazione. Ebbene - continua Schifone - visto che la Iervolino non ha ritenuto di farlo, lo faccio io. Chiedo a tutti i candidati sindaci un impegno, affinché chiunque vinca, conceda il proprio assenso, permettendo la realizzazione dell'evento a piazza del Plebiscito. Tanto più che si tratterebbe di un grande momento di aggregazione, per il quale al Comune non è richiesto alcun sacrificio economico'.

'Chiunque vinca e diventi sindaco di Napoli - dichiarano il commissario regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli ed il segretario cittadino Vincenzo Peretti, che sostengono il candidato sindaco di centrosinistra Mario Morcone - deve concedere piazza Plebiscito per il prossimo concerto di Paul McCartney. Abbiamo chiesto un impegno in questo senso a Morcone che ci ha risposto positivamente. Pensiamo però che la polemica sia strumentale da parte del centrodestra. Infatti siamo certi che se il sindaco Iervolino avesse risposto subito positivamente alla domanda dell'ex Beatles lo stesso Schifone avrebbe impostato la polemica al contrario. La verità è che anche la Pdl sta riscoprendo la bellezza dei concerti a piazza Plebiscito quando per anni è stata contraria'.

Chissà se, a vent'anni esatti dal concerto del 5 giugno 1991 al Palapartenope, il baronetto del pop potrà tornare a calcare il suolo napoletano: fra l'altro, sta per uscire Paul McCartney a Napoli - It was twenty years ago today!, un libro dedicato all'evento dal beatlesologo Michelangelo Iossa e dal giornalista musicale Carmine Aymone. Dentro: testimonianze, immagini, memorabilia, racconti, aneddoti e interviste.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019