Excite

Paul Van Dyk all'Amnesia

Prepararsi per tempo, segnare sul calendario. Grazie. L'11 febbraio all'Amnesia di Milano ci sarà il dj berlinese Paul Van Dyk. Nato nella Germania dell'Est, il ragazzo è cresciuto e si è formato nella Berlino rossa. Non avendo accesso allo svago della parte Ovest, club e musica compresi, si divertiva a registrare le canzoni mandate in onda dalle stazioni radio di quella parte di città per poi metterle durante le feste di amici. Oltre a registrarle, amava metterle nelle feste che organizzava con gli amici.

La notizia in pillole su byNiht: tutte le info!

Quando il muro cadde nel 1989, la Techno di Detroit invase ogni parte della città. A Paul piaceva molto, ma non era abbastanza per lui. Iniziò così la sua ricerca di un suono che gli piacesse e che lo soddisfacesse appieno. Una ricerca che non lo ha mai lasciato. Nel 1991 al 'Tresor' fu suonato per la prima volta un suo remix. Più o meno nello stesso periodo iniziò la produzione proprio che portò al suo primo brano 'Perfect Day'.

Paul!

Nel 1993 arrivò in testa alle classifiche con un remix di 'Love Stimulation' (originale degli Humate) e l'anno seguente si buttò sul suo primo album, '45 RPM'.
Il suo secondo album invece si intitola 'Seven Ways' ed è arrivato dopo anni di remix e produzioni che hanno contribuito alla sua affermazione. Nel 1998 il singolo For an Angel iniziò la scalata alle classifiche di tutto il mondo. Rimase in testa per 4 settimane in Germania, per 2 in Inghilterra e ottenne moltissimi consensi anche in America, Australia, Olanda, Belgio e nei paesi scandinavi.
Del 1999 l'avventura con la propria etichetta di 'Vandit Records'. Ha suonato a Londra, Singapore, Tel Aviv, Messico e New York. È stato eletto miglior dj del 2006 (davanti a star del calibro di Tiësto e Armin van Buuren) nella classifica mondiale pubblicata dalla celebre rivista specializzata 'DJ Mag', stesso titolo già ottenuto l'anno precedente.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018