Excite

Pharrel Williams, il 9 dicembre il nuovo album

Vincitore di numerosi dischi di platino, protagonista di una rapidissima scalata alla vette delle classifiche di vendita in veste di produttore, autore, polistrumentista e componente dei Neptunes e dei N.E.R.D., Pharrell Williams ha ultimato il suo primo album solista "In my mind", in uscita il 9 dicembre per la Emi.

Il lavoro conterrà 7 brani hip-hop e 7 brani R&B.
Il primo singolo Hip-Hop sarà "Can I Have It Like That" e vedrà la prestigiosa partecipazione di Gwen Stefani mentre il primo singolo R&B sarà "Angel" (in radio all'inizio di novembre).
L'album vanta anche altre collaborazioni, tra cui Jay-Z, Daddy Yankee e Slim Thug.
I due brani - come tutti gli altri contenuti in In my mind - sono stati prodotti da Pharrell, che ha anche suonato tutti gli strumenti e curato in prima persona tutta la programmazione e il missaggio.
L'album è stato registrato a Virginia Beach, Miami e Los Angeles.
Il progetto è innovativo e riflette la filosofia del suo autore, da lui stesso definita "universalismo e individualismo".
L'integrità delle canzoni di In my mind "è volta a risvegliare emozioni, stimolare il dibattito e il dialogo", spiega Pharrell, "perché la gente discuta, prenda coscienza e si dica, 'Wow, anch'io ce la posso fare. Lui c'è riuscito con la musica R&B e hip-hop - Io potrei farcela con la politica e la religione, io con la scienza e le discipline sociali, io con l'abbigliamento e il cibo, io potrei essere un artista e un esperto di arti equestri... sono infinite le cose che si possono fare".
"È quello che fecero DaVinci e moltissimi altri grandi. Siamo tutti uomini e donne del Rinascimento, ma dobbiamo prenderne coscienza ed esprimerci. Non limitarci a pensare di avere un po' di talento solo per poche cose, bensì renderci conto di avere le capacità per fare molto di più e di emergere come i migliori", ha detto l'artista.
Lo straordinario successo di Pharrell come creatore di successi ha inizio a metà degli anni '90 quando, fresco di diploma di scuola superiore, forma a Virginia Beach i Neptunes, con l'amico d'infanzia Chad Hugo.
La prima occasione viene offerta ai due dall'importante produttore Teddy Riley e ben presto i Neptunes cominciano a sfornare una hit dopo l'altra per Ol' Dirty Bastard ("Got My Money", 1999), Mystikal ("Shake Ya Ass", 2000) e Jay-Z ("I Wanna Love U", 2001).
Il 2001 è l'anno in cui Pharrell e il suo socio mettono a soqquadro il mondo del pop producendo mega hit per Britney Spears ("I'm A Slave 4 U"), Usher ("U Don't Have To Call") e *NSYNC ("Girlfriend") - senza mai smettere di accumulare successi sulla scena hip-hop, con Lil' Bow Wow ("Take Ya Home"), Busta Rhymes ("Pass The Courvoisier"), LL Cool J ("Luv U Better") e il classico di Nelly "Hot In Herre."
La schiera di artisti che si sono affidati ai Neptunes è impressionante, abbraccia il mondo del rap, del rock e del pop, e comprende anche Babyface, Mary J. Blige, Brandy, Jermaine Dupri, Ice Cube, Ray J, Janet Jackson, Kid Rock, Limp Bizkit, Marilyn Manson, Brian McKnight, Moby, No Doubt, N.O.R.E., P. Diddy, Snoop Dogg, SWV, Tha Liks e Total.
Non è mai esistita prima una coppia di autori e produttori capace di realizzare una simile quantità di successi in un periodo di tempo tanto ridotto.
I meriti dei Neptunes vengono riconosciuti da The Source e da Billboard che nell'agosto del 2001 assegnano loro i propri Award come migliori produttori dell'anno.
Due mesi dopo Pharrell viene premiato come "Autore dell'anno" ai BMI Urban Award, per aver piazzato ben tre canzoni nella classifica dei brani più programmati: "Shake Ya Ass", "Got Your Money" (eseguito da Ol' Dirty Bastard con Kelis) e "I Just Wanna Love U (Give It 2 Me)", interpretato da Jay-Z.
Pharrell viene anche nominato tra i migliori produttori affiliati alla BMI dell'anno, e riceve una serie di premi da parte di Billboard per le sue canzoni giunte in cima alle classifiche R&B/hip-hop nel corso del 2000.
L'anno seguente l'assalto dei Neptunes alle classifiche di vendita continua, con hit all'attivo di Destiny's Child, Beenie Man, e Justin Timberlake, con "Like I Love You," che vede la partecipazione (e il debutto) dei Clipse e riceve una nomination ai Grammy. Il primo album dei Clipse, Lord Willin' inaugura nell'agosto del 2002 l'etichetta Star Trak fondata dai Neptunes, e contiene tre hit rap/R&B: "Grindin'", "When the Last Time" e "Ma, I Don't Love Her".
Nel gennaio 2002, i Neptunes danno vita ai loro alter ego N.E.R.D. con l'album di debutto "In Search Of..." (Virgin).
Gli incalzanti e familiari "beat" hip-hop vengono miscelati a sonorità prese in prestito dal pop psichedelico e dal rock classico, e il primo singolo "Lapdance" (prodotto da Trent Reznor dei Nine Inch Nails) monopolizza le frequenze delle radio rock in tutti gli Stati Uniti.
Il video di "Rock Star" ha per protagonisti gli Spymob, la band reclutata dai N.E.R.D. per la registrazione dell'album. Segue a ruota l'album degli Spymob, Sitting Around Keeping Score, pubblicato a luglio 2003 dall'etichetta Star Trak di proprietà dei Neptunes.
Un mese dopo, la Star Trak pubblica The Neptunes Present...Clones, che esplode immediatamente e debutta al numero uno delle classifiche vendendo 250 mila copie nella prima settimana dopo l'uscita.
Il successo dell'album viene alimentato dal primo singolo, con relativo video, di Pharrell e Jay-Z, "Frontin'," che schizza in vetta alle classifiche R&B e raggiunge il numero cinque della classifica pop. Dall'album, che vede la partecipazione di molti artisti, scaturiscono altri due singoli e video di successo, stavolta con Pharrell affiancato da Busta Rhymes in "Light Your A** On Fire", e Clipse insieme con Ab-Liva, Pharrell e Rosco P. Coldchain in "Hot Damn." Inoltre, il duetto di Kelis e Nas "Popular Thug" sfonda nei club. Clones rappresenta una pietra miliare per l'industria discografica - oltre agli artisti già citati, Pharrell arruola amici e collaboratori del calibro di Nelly, Snoop Dogg, Ludacris, Dirt McGirt (l'artista noto in precedenza come Ol' Dirty Bastard), Jadakiss, Nas, N.O.R.E., nohché gli artisti della Star Trak High Speed Scene, Vanessa Marquez, Super Cat, FAM-LAY, Spymob, oltre a Chad e i N.E.R.D. Dopo il lancio del secondo album dei N.E.R.D. Fly Or Die (uscito nel marzo del 2004) e i concerti dal vivo per promuoverlo, come headliner o al seguito della Dave Matthews Band negli Stati Uniti, Pharrell continua a lavorare senza sosta come al solito. Nel solo 2005, i Neptunes hanno collaborato ad album e brani di successo interpretati da Slim Thug (Already Platinum), Beanie Sigel (B. Coming), Missy Elliott (Cookbook), Omarion (O), Faith Evans (First Lady), oltre alla hit internazionale di Mariah Carey The Emancipation Of Mimi.
Nel frattempo, Pharrell - inconsapevole creatore di trend, votato nel 2005 "uomo meglio vestito del mondo" dalla rivista Esquire - ha lanciato la linea di calzature Ice Cream e una linea di scarpe sportive e abbigliamento con il marchio BBC, Billionaire Boys Club.
Il suo primo negozio aprirà i battenti il 5 novembre, a Shibuya, il quartiere più di tendenza di Tokyo.
"È lì che vengono confezionati i capi" spiega, "ed è per questo che il primo negozio aprirà a Tokyo".
Con la pubblicazione di In my mind, Pharrell Williams ha finalmente l'occasione di porre in primo piano la propria personale filosofia musicale.
"A mio modo di vedere, la buona musica è buona musica" afferma. "Portatemi un super appassionato di rock che non conosca la canzone 'It's All About the Benjamins' di Puffy, o 'In the Club' di 50 Cent. Oppure un malato di hip-hop che non conosca 'Smells Like Teen Spirit' o 'Jeremy.' O ancora un amante del R&B che non conosca 'Workin' 9 To 5' di Dolly Parton o la sigla del telefilm 'The Dukes Of Hazard' - sono canzoni che si conoscono perché hanno travalicato i confini dei propri generi musicali affermandosi come classici del loro tempo. Ed è ciò che vorrei fosse questa mia musica: la colonna sonora della vostra vita".

In rete:
- Guarda il sito ufficiale di Pharrell Williams
- I siti dedicati a Pharrell

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017