Excite

Phil Collins: 'Basta music-biz, mi ritiro'

'Rivoglio indietro la mia vita, sono stanco del music business, ora basta'. Molti l'avranno visto in questi giorni intervistato da qualche tg. Ma in realtà è solo per l'uscita del nuovo disco, Going Back, un tributo alla storica etichetta Motown e al suo black con cui è cresciuto fra anni Sessanta e Settanta. Per il resto, Phil Collins (nella foto Ap/Lapresse in un'esibizione di luglio) ha deciso di lasciare le scene. Non la musica, ovviamente. Ma sarà difficile rivederlo dal vivo.

'Per continuare a suonare dovrei stare lontano da loro, e non voglio ripetere gli errori che ho fatto con i 3 figli più grandi' dice alludendo ai tre figli avuti dalla sua ex terza moglie, vicino alla quale continua comunque a vivere sul lago di Ginevra. Tuttavia sono anche gli acciacchi a consigliargli una pausa: semisordo da un orecchio per un'infezione virale e con un braccio quasi addormentato, senza sensibilità.

'Il medico – racconta Collins a Carlo Moretti su Repubblicami ha detto che la mano potrebbe tornare a posto in un anno. Ma non voglio più obblighi nella mia vita: i tre ragazzi grandi non li ho mai portati a scuola, solo ora ho realizzato quanto gli sono mancato come padre e quanto loro mi sono mancati come figli, non mi voglio più alzare la mattina con qualcuno che mi dice: non ti ricordi che dobbiamo essere a Parigi per un concerto? Voglio alzarmi per chiedermi: cosa faccio oggi? Non voglio lasciare la mia vita nelle mani degli altri, solo perché mi vogliono ascoltare o vogliono acquistare i miei dischi, e voglio continuare a far musica perché provo piacere nel farla: questo potrebbe essere il mio ultimo disco, certo potrei continuare a scrivere musica. Il problema è cosa farne dopo'.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017