Excite

Pino Daniele: ultime ore prima della morte, parla Amanda Bonini

  • @Getty Images

Amanda Bonini, compagna di Pino Daniele parla della sera in cui è morto il cantautore morto il 4 gennaio scorso. Le dichiarazioni della Bonini fanno finalmente luce sulle ultime ore del cantautore napoletano, squarciando il velo di polemiche e accuse che si sono protratte da quella tragica notte fino ad oggi. Intanto le ceneri di Pino Daniele hanno raggiunto il Maschio Angioino a napoli e resteranno esposte al pubblico per circa dieci giorni, così che tutti i suoi fan possano dargli l'estremo saluto.

Pino Daniele: il concerto tributo in Piazza Plebiscito con tantissime star musicali

Le dichiarazioni di Amanda Bonini sulle ultime ore di Pino Daniele si collegano anche all'indagine per omicidio colposo che la Procura di Roma ha aperto contro ignoti. A tal proposito è stata anche eseguita un'autopsia sulla salma del cantautore napoletano che ha confermato la sua morte per insufficienza cardiaca, infatti Pino Daniele soffriva di una patologia al cuore già da molti anni e la sua morte è dovuta proprio a questa malattia.

Amanda Bonini sulla notte del decesso di Pino Daniele ha dichiarato all'Ansa “Quella sera è entrato in macchina con le sue gambe dopo avere parlato anche con il suo cardiologo. Ho fatto quello che mi ha ordinato di fare. Tenevo alla sua vita più che alla mia. Ho messo a repentaglio la mia vita per inseguire l'unica possibilità che avevo di salvarlo”. Notizia che è stata anche confermata dal cardiologo di Pino Daniele che ha dichiarato di aver consigliato di chiamare l'ambulanza, ma evidentemente il cantautore si sentiva abbastanza bene da raggiungerlo a Roma. A tal proposito Amanda Bonini chiarisce dicendo “Fu Pino ad ordinarmi di portarlo subito a Roma".

La compagna di Pino Daniele continua dicendo “Sono una persona semplice, umile. Non ho mai preteso nulla. Io e Pino ci siamo scambiati sempre e soltanto amore. Mai pensato di avere le sue cose. Era una persona di una bontà infinita. Se ha scelto di vivere con me ci sarà un motivo”. Amanda Bonini è stata anche testimone del furto nella villa del cantautore e ora pensa di tornare nella sua casa di Viterbo, “Avevo una mia casa sul lago di Bolsena prima di venire qui.-racconta- Pensavo di non tornarci più perché la mia casa è dove è la persona che amo. Pino è nel mio cuore e ci resterà per sempre. Io sono dove è lui. Ma se lui non è più qui, io non starò più qui”.

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017