Excite

Polemica Jova-Ramazzotti su Domani

Qualcosa va rompendosi, fra Lorenzo Jovanotti e l'Eros nazionale? Sembrerebbe proprio di si, a giudicare dalle scaramucce al vetriolo sbocciate attorno al progetto benefico Domani. Per la serie, vengo io che vieni tu. “Questa – ha detto Ramazzotti a Vanity Fairè una storia che non mi è piaciuta per niente. All'invito di Lorenzo ho subito risposto che, avendo un disco nuovo in uscita, dovevo rinunciare per una questione di buon gusto. Non volevo che qualcuno pensasse: ecco, si fa vedere lì per vendere di più. Mesi fa, Lorenzo si era impegnato a partecipare a un mini-film dove tanti amici e colleghi avrebbero parlato di me. Un intervento breve, per un progetto che uscirà poco dopo l'album. All'improvviso, si è tirato indietro. L'ho chiamato sul cellulare, ho trovato solo la segreteria. È sparito. Che non sarebbe più venuto me l'ha fatto dire dal suo manager. E a me è sembrata un po' una ritorsione. Ma sembra che adesso ci stia ripensando”.

A tenere Eros fuori dal progetto dei 56 artisti, inoltre, una certa sensazione di presenzialismo e di fretta mal digerita: “Prima volevano registrare un pezzo di Leonard Cohen, ma non hanno avuto i diritti, così ne hanno scelto uno di Mauro Pagani vecchio di cinque anni. Che bisogno c'era di correre? Per far vedere che si è presenti? La gente d'Abruzzo avrà bisogno di aiuto ancora a lungo. Se avessero aspettato un po', fra qualche mese avrebbero messo in piedi un'operazione più bella, e quindi più utile alla causa. E poi, con la fretta, si corre il rischio di imbarcare qualche furbo che negli ultimi trent'anni ha fatto poco o niente”. Sacrosanta osservazione, fra l'altro. del rischio che si corre in simili operazioni.

Guarda le foto di tutti i protagonisti di Domani

Intanto i discografici (ri)scoprono l'acqua calda, stupendosi che persino Domani stia allegramente e massicciamente circolando sui programmi di file sharing, eMule compreso: "Provo un senso di frustrazione e di sgomento. E anche di incredulità", ha detto Caterina Caselli, artefice, con la Sugar, dell'intera operazione degli Artisti per l'Abruzzo.

Ed ha aggiunto: "Non credevo che ci fosse così tanta gente che da una parte depaupera una inizia­tiva senza precedenti e dall’al­tra disprezza il lavoro gratuito che decine di artisti famosi e centinaia di persone sconosciu­te hanno messo in atto".

Guarda il video di Domani

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017