Excite

Pooh, domani l'ultimo concerto

Sarà Milano a chiudere l'infinita carriera dei Pooh. Almeno nella formazione originale, con Stefano D'Orazio alla batteria, che a giugno a formalizzato l'abbandono (leggi la news). Ma la band rilancia: "Il nostro sogno è schiattare sul palco". E intanto il concerto d'addio vedrà un collegamento con X Factor.

Lo scioglimento ufficiale e definitivo domani sera al Forum di Assago, dopo un'estate trascorsa in tour e la pubblicazione della raccolta Ancora una notte insieme. Tutto è sold out da mesi. Ma i Pooh andranno veramente in pensione?

I reduci, Robbi Facchinetti, il tastierista, 65 anni, Dodi Battaglia, 58, il chitarrista e Red Canzian, 57, il bassista, rispondono su Vanity Fair di questa settimana: "Non lo sappiamo", dice Dodi. E Red gli fa eco: "Cinquanta per cento andiamo avanti, cinquanta finiamo qui". Mentre Robbi sembra il più possibilista: "La voglia di continuare c’è, dobbiamo capire come. Abbiamo bisogno di nuovi stimoli, grandi progetti, cose mai fatte prima. Non stiamo cercando un nuovo batterista".

Guarda le foto di Stefano D'Orazio

E sulla decisione di D'Orazio dicono che "non è un’operazione di marketing, come ha insinuato qualcuno. Abbiamo dovuto condividerla per forza. Altrimenti l’avremmo offeso. E noi siamo suoi amici sul serio". E Red: "Ragazzi, la sua è una scelta, non un colpo di testa. Ci ha comunicato le sue intenzioni due anni e mezzo fa. Noi ci abbiamo convissuto fino a quando non sono circolate le prime voci che parlavano di litigi, avvocati e buonuscite milionarie. Solo allora abbiamo deciso di dire tutto. Per evitare che si sporcassero 43 anni di storia impeccabile. Non abbiamo litigato: Stefano si è stufato. Tutto qui".

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017