Excite

Radio on line, nuove frontiere

Ce ne sono davvero per tutti i palati.
Trasmettono ogni genere immaginabile, dalla lirica al metal, dall'elettronica ai classici degli anni '50, dal jazz al pop.
Le web-radio non sono una novità nel mondo del web. Le emittenti che trasmettono sono migliaia ma, con l'avvento del fenomeno-podcast, hanno cambiato traiettoria, evolvendosi in meglio.

Ci sono numerosi siti web che permettono agli utenti di cercare il proprio gruppo preferito o un genere musicale ed ascoltare con un player tutti i suoi successi. Stesso discorso si può fare con i video.
L'ascolto della musica diventa così più interattivo, grazie anche ad una grafica all'avanguardia ed un'usabilità senza precedenti. Uno dei siti più apprezzati è Last.fm, nato in concomitanza con l'avvento del web 2.0 e con il proliferare di social software che permettono di gestire un sito come fosse una community.
Grazie a Last.fm, l'utente, una volta effettuata la registrazione gratuita, può decidere se ascoltare i successi del suo artista preferito (digitando il suo nome in home page), entrare a far parte di una comunità di altre persone con i suoi stess gusti musicali o creare una propria web radio, in modo facile e immediato.
Sulla stessa linea di Last, si va a posizionare Pandora-Music Genome Project, un aggregatore di web radio specializzato nella ricerca verticale di artisti o canzoni di ogni genere, inserite all'interno di una stazione nella quale si può ascoltare la musica desiderata e quella dello stesso "filone".
Un altro audio blog aggregator è The Hype Machine che permette di ricercare, ascoltare ed acquistare musica grazie al supporto di moltissimi mp3 blog sparsi per il web. Interessante la presenza nella home page di una sezione dedicata alle web radio, con la possibilità di scegliere il player con il quale ascoltarle.
Un sito analogo ai precedenti è OurMedia, una vera e propria community nella quale si può ascoltare e inserire tutti i formati, dagli audio ai video, dalle foto ai testi, liberamente fruibili dagli altri utenti.
Per trovare ciò che si sta cercando basta inserire il nome nella home page e il gioco è fatto.
Jamendo, invece, da' voce alle band emergenti, promuovendole grazie al suo potentissimo motore di ricerca per tag. Basta cliccare sul genere preferito o su un artista e si viene immediatamente catapultati in un oceano di album (da studio o live) da ascoltare o scaricare per intero. In alternativa si può commentare o recensire i lavori presenti, discuterne nei forum o postare il proprio lavoro e metterlo a disposizione degli altri. Una vetrina niente male.
Un altro sito di podcaster che sfrutta il potere di ricerca per tag è OpSound, dedicato anche alle band emergenti che si vogliono far conoscere.
Proprio come per Jamendo, anche qui è possibile trovare di tutto, da artisti sconosciuti a rarità di grandi artisti. Basta scegliere il tag giusto.
Da segnalare anche WebJay, una playlist community molto gettonata nella quale si possono ascoltare brani delle star della musica scegliendo anticipatamente il player.
Iscrivendosi gratuitamente alla community si metteranno a disposizione degli altri utenti una propria playlist (creandola da zero o importandola da un sito), per dar modo a tutti di conoscere i propri gusti musicali.
Pause on line si discosta dai precedenti in quanto specializzato nei video di grandi artisti da gustarsi integralmente. Il punto di forza di Pol è la grafica, completamente animata e davvero raffinata. Soprattutto la scelta della risoluzione con la quale guardare il video è geniale. Navigare per credere.
Singing Fish è un classico motore di ricerca musicale che permette all'utente di ricercare video o audio del proprio artista preferito. Si caratterizza per la sua usabilità e per la possibilità di salvare i propri risultati o di guardare la classifica degli artisti più gettonati.
Infine merita uno spazio per la sua originalità Gnoosic, un sistema di ricerca di musica, libri e film che si auto sviluppa, prendendo coscienza di ciò che è brutto e bello attraverso i gusti degli utenti e offrendo in cambio delle informazioni utili a chi lo ha utilizzato come motore di ricerca.
Volete un esempio? Inserite i vostri tre gruppi preferiti, il risultato che otterrete sarà il nome di un altro gruppo simile ai primi tre. Se poi già lo conoscete, basterà passare allo step successivo per trovarvi di fronte ad un universo di band simili per genere a quelli da voi inizialmente inseriti.
Quando il creatore di Gnod lanciò il sito, il suo database era vuoto. Ora contiene migliaia di band e molte conoscenze sui gusti degli utenti che lo hanno visitato.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017