Excite

Rem, niente tour dopo Collapse into now

A quanto pare, i Rem non hanno nessunissima voglia di imbarcarsi in un lungo e faticoso tour per supportare l'ultimo album, Collapse into now, uscito l'8 marzo scorso. Si sapeva già da qualche settimana, quando il manager della band georgiana aveva appunto confermato come l'usuale trafila disco-tour stavolta sarebbe stata interrotta, con buona pace dei milioni di fan che avrebbero volentieri acquistato un nuovo tagliando per ascoltarli.

A lasciare pochi spazi di manovra è il chitarrista Peter Buck, che ha dichiarato a Beatweek: 'Non sono più veramente sicuro che andare in tour faccia vendere dischi. E i dischi chi li vende più? Sembra che la gente compri sempre di meno gli album. Inoltre negli ultimi otto, dieci anni mi pare che di tour ne abbiamo fatti un sacco. L'ultima volta ci è sembrato, perlomeno fino a un certo punto, che stessimo facendo sempre la stessa cosa. Non credo che abbiamo voglia di ripeterci in quel modo'.

Guarda le foto dei Rem

Insomma: classica crisi da mezz'età, o quasi. Quando salire su un palco, che sia a Londra, in Giappone o in Sudamerica, non suscita più grandi stimoli. Un problema, a suo modo. Nel frattempo, a proposito di crisi, Mike Stipe è tornato sulla sua identità sessuale: 'In una scala di valori gay mi piazzerei all'80% - avrebbe affermato il cantante 51enne - ma senza ombra di dubbio preferisco gli uomini alle donne. Ho fatto sesso e mi è piaciuto farlo con le donne, finché non ho incontrato l'uomo di cui mi sono innamorato e che adesso è il mio partner'. Insomma: non chiamatelo bisex.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019