Excite

Renato Zero indagato per evasione fiscale a Napoli

Un altro vip nel mirino del fisco italiano. La procura di Napoli ha inviato un avviso di conclusione delle indagini preliminari a Renato Zero. Il pm Vincenzo Piscitelli ipotizza i reati di utilizzo di fatture per prestazioni ritenute inesistenti e trasferimento fraudolento di valori all'estero, in particolar modo su un conto corrente acceso in una banca di Montecarlo. Secondo quanto riportato da Repubblica, si tratterebbe di circa 2 milioni di euro.

Guarda le foto di Renato Zero

A livello di tasse, la situazione sembra già regolarizzata in base a quanto consentito dalla nuova normativa tributaria. Ora c'è da fare i conti con l'indagine penale. Le accuse rivolte a Zero sono infatti solo un tassello di un'indagine più ampia che ha il suo epicentro nella commercialista napoletana Stefania Tucci, già moglie di Gianni De Michelis e condannata in primo grado a tre anni per truffa a conclusione di un diverso procedimento. Oltre al sorcino furbetto, infatti, l'avviso è stato inviato ad altri quattro indagati fra i quali la stessa Tucci e il fratello dell'artista, Gianpiero Fiacchini, amministratore di una delle società al centro delle verifiche e ritenuto 'gestore di fatto delle attività economiche e artistiche del fratello'.

Nello specifico, tra il 2002 e il 2005 sul conto di Montecarlo sarebbero stati depositati 2 milioni e 311mila euro tramite un 'articolato sistema di frode fiscale concretizzato attraverso la simulata prestazione di beni e servizi mediante l'utilizzazione di più società italiane ed estere'. L'interrogatorio è fissato al 9 dicembre: già in precedenza Zero aveva deciso di avvalersi della facoltà di non rispondere.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017