Excite

Riccardo Muti, problemi di salute e giallo sull'Opera di Roma

'Non posso esprimere la profondità del mio rammarico per non riuscire a completare questi primi impegni da direttore musicale. Ho avuto il privilegio di fare della meravigliosa musica assieme a questa grande orchestra, e sono sicuro che continueremo a farla quando tornerò. Voglio ringraziare il pubblico di Chicago per il caldo benvenuto che mi ha riservato e che ho sentito nel cuore'. Problemi di salute per Riccardo Muti: il celebre direttore d'orchestra è stato costretto a cancellare i prossimi, imminenti impegni con l'Orchestra sinfonica di Chicago, della quale ha di recente assunto la direzione musicale, e a tornare in Italia. Proprio stamattina, a Milano, in programma i primi accertamenti medici per quelli che sembrano essere 'acuti problemi gastrici'.

Raechel Alexander, responsabile della comunicazione della Chicago Symphony, sul cui sito è apparsa ieri la notizia, si augura che il maestro 'possa tornare per il ciclo di concerti invernali, dal 3 al 9 febbraio 2011'. A sua volta, Deborah Rutter, presidente della blasonata Orchestra, commenta: 'Siamo tutti molto dispiaciuti, ma la cosa più importante è che il maestro Muti abbia un recupero completo'.

Intanto, problemi di salute a parte, continua il giallo sulla direzione artistica del Teatro dell'Opera di Roma. Ambienti italiani vicini al maestro annunciano infatti che 'sono sospesi tutti gli impegni fino a fine ottobre, quando Muti riprenderà la guida dell'Orchestra giovanile Luigi Cherubini, con la quale ha in programma una tournée in Austria'. E confermano la sua presenza all'Opera di Roma. Solo, però, per dirigere il Moïse et Pharaon di Rossini e il Nabucco di Verdi nel 2011. Niente direzione: il maestro avrebbe chiesto 2 milioni di euro, compenso ritenuto eccessivo, e sarebbe anche demotivato dall'''incerto quadro politico-normativo delle fondazioni lirico-sinfoniche italiane'.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017