Excite

Rino Gaetano, polemiche per la fiction

Si è aperto tra le polemiche il Roma fictionfest, che ieri ha esordito con la proiezione di "Rino Gaetano- Ma il cielo è sempre più blu" (titolo provvisorio) in cui Claudio Santamaria interpreta il cantante scomparso nel 1981 ad appena 31 anni a causa di un incidente automobilistico.

"Non sono soddisfatta della fiction - ha detto Anna Gaetano, sorella di Rino, al magazine "Primissima"-, perché ha insistito su due punti in maniera non veritiera".
Il conflitto con il padre ed il rapporto con l’alcool sono stati riportati in modo non veritiero, tiene a puntualizzare Anna. "Rino non aveva manie di grandezze, non aveva una villa con piscina e non avrebbe mai alzato la voce contro suo padre,. Ma soprattutto, non era un ubriacone come lo si dipinge. Un conto è il piacere di bere, un altro è farlo bere così tanto".

"Stiamo parlando di fiction – risponde Agostino Saccà, direttore di RaiFiction, che produce il film - e quando si raccontano storie è necessario lavorare in maniera drammaturgica. Riteniamo di non aver tradito il personaggio, d’altronde anche sulla sua morte, in un incidente, a 31 anni, è racchiusa un po’ della sua biografia. Comunque, il senso del film è quello dell’ironia che seppellisce il potere".

"Prima di sceneggiare abbiamo approfondito la ricerca, intervistato la sorella, gli amici, alla fine abbiamo cercato di restituire al meglio la sua anima e la sua forza", ha detto il regista Marco Turco.
Il film andrà in onda in due puntate su RaiUno fra ottobre e novembre, ripercorre la vita del cantante calabrese dagli anni Sessanta: il conflitto col padre, l'attore Nicola Di Pinto, la scoperta della musica, gli amici come Barone (Ninetto Davoli), le donne. Due, soprattutto: Irene (la bella Kasia Smutniak) e Chiara (Laura Chiatti), furba e ambiziosa, fino all’ultimo viaggio (finirà contro un camion lungo la via Nomentana, a Roma, sarà rifiutato da cinque ospedali e morirà all'alba per le ferite riportate), del quale nel film si mostra solo l'inizio, per poi sfumare su immagini di repertorio.

"Conoscevo le sue canzoni – spiega Claudio Santamaria - ma non la sua vita, non sapevo che da piccolo fosse stato in collegio. Cantare per me non è stato un problema perché ho avuto un gruppo".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017