Excite

Roberto "Freak" Antoni, Skiantos: morto il cantante della band bolognese

  • Facebook ufficiale

E' morto Roberto Freak Antoni, storico leader e voce degli Skiantos. L'artista si è spento dopo una lunga malattia. Il cantante aveva lasciato la storica band nel 2012, dopo 35 anni di militanza insieme, per dedicarsi a un suo progetto solista. Da sempre il cantante era stato schiavo della droga, l'abuso di eroina e i suoi eccessi erano stati un po' la firma dei suoi lavori e della sua vita. Antoni era uomo di grande ironia e amava provocare, così come con la sua band, era sempre intento a dedicarsi ad un altro progetto. Fino ad un anno fa Freak Antoni ironizzava che la malattia lo aveva fatto smettere con la droga.

Freak Antoni si era ammalato di tumore all'intestino ed era stato operato cinque anni fa, recentemente si era dovuto sottoporre ad un'altra operazione. Aveva raccontato a RollingStones della chemio e della radioterapia, di come i suoi tumori continuassero a tornare nonostante tutto. Antoni parlava di come la qualità della vita che stava conducendo dopo le operazioni fosse terribile , di quanto la nostra nazione gli facesse schifo e che i chirurghi si credono di salvarti, quando invece ti lasciano handicappato per il resto dei tuoi giorni, nel suo caso parlava di una operazione al nervo erettile. Antoni aveva dichiarato che la malattia aveva acuito il suo “senso di precarietà nel mondo e quello dell'ingiustizia per questa vita, per cui Dio ci deve delle spiegazioni”, come da un album che aveva scritto con i suoi Skiantos.

Freak Antoni nasce a Bologna nel 1954, quest'anno ad aprile avrebbe festeggiato i suoi 60 anni di vita. È stato un personaggio poliedrico nella sua espressione artistica, cambiando spesso il suo carattere e creando varie formazioni musicali. Era uno scrittore, un cantante, un attore e un performer. Ha recitato in diversi film underground con lo pseudonimo di “Tony Garbato”. Aveva recitato con il suo vero nome in “Jack Frusciante è uscito dal gruppo” nel 1996, film diretto da Enza Negroni e in “Paz!” nel 2002 diretto da Renato De Maria. Andrea Pazienza, storico fumettista italiano, lo aveva fatto comparire anche in alcune sue storie a fumetti. Nel 2007 esce un fumetto ispirato alla sua vita dal titolo “Freak”. Il suo ultimo progetto lo vedeva in solitaria con la sua “Freak Antoni Band”. Nel 2012 aveva collaborato con J-Ax in una riedizione del suo brano “I gelati sono buoni”.

Gli Skiantos, dopo l'abbandono, avevano anche valutato una ripresa dei lavori musicali senza la presenza di Freak, lanciando un dibattito sulla loro pagina facebook. Il gruppo rock demenziale si era formato a Bologna a metà degli anni settanta. Erano esponenti della prima ondata del punk rock italiano, di cui Bologna era un po' un centro nevralgico. Freak Antoni è stato uno dei padri fondatori della storica band che, dal primo album del 1977 col titolo “Inascoltable”, ha prodotto fino al 2009 ben 14 lavori in studio, senza contare i live e gli EP. Rimase nella storia la scena dell'affermazione “Fate largo all'avanguardia, siete un pubblico di merda” con il lancio di ortaggi agli spettatori.

Guarda il video della Freak Antoni Band in “Filastrocca della mamma”

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017