Excite

Roger Waters: contestato per il maiale con la stella di David al concerto "The Wall" di Roma, è polemica

  • Foto Getty Images

UPDATE 1 agosto 2013 In seguito alle accuse di antisemitismo rivole a Roger Waters da esponenti italiani ed europei della comunità ebraica, l'artista ha deciso di rispondere con una lettera aperta. Nel messaggio si legge chiaramente la posizione di Waters: "E' quasi inevitabile che il simbolo della religione venga confuso con il simbolo dello Stato, in questo caso lo Stato di Israele è uno stato che opera apartheid sia all'interno dei propri confini sia nei territori che ha occupato e colonizzato dal 1967. Piaccia o no, la Stella di David rappresenta Israele e le sue politiche ed è legittimamente soggetto a tutte le forme di protesta non violenta. Protestare pacificamente contro la politica razzista interna ed estera di Israele non è anti-semitismo".

------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Roger Waters è una vera e propria leggenda vivente del rock: come tale, non stupisce che sia un vero e proprio maestro della provocazione. Questa, però, potrebbe aver esagerato, almeno stando alla portata delle proteste e dell'indignazione che hanno fatto seguito a due recenti concerti, uno tenuto in Belgio e uno tenuto a Roma.

Guarda tutti i video del "The Wall" live a Roma del 28 luglio 2013

Lo spettacolo dell'ex Pink Floyd porta sui principali palchi mondiali uno dei capitoli più significativi della storia del rock, ovvero il concept album “The Wall”, con continue variazioni scenografiche. E' stata proprio una di queste a scatenare l'ira del mondo ebraico: su uno dei maiali volanti abitualmente utilizzati da Waters sono state proiettati, come di consueto, diversi simboli, ma uno non è proprio andato giù a parte del pubblico: quello della stella di David, su un animale considerato impuro dalla religione ebraica.

Le prime proteste sono esplose dopo la pubblicazione della foto del maiale incriminato da parte del periodico israeliano “Yiediot Ahronot”, scattate durante il concerto belga: Roger Waters è stato accusato di essere antisemita, come del resto già era avvenuto in passato. Del resto, il musicista non ha mai fatto mistero del suo appoggiare la causa palestinese e tale messaggio è stato più volte veicolato anche durante i tour dedicati al celebre album dei Pink Floyd.

Le reazioni non sono mancate neppure in seguito al concerto romano di domenica scorsa, alloStadio Olimpico: per nulla intimidito dalle tensioni create dal precedente live, Waters ha deciso di mantenere inalterato lo spettacolo, con il risultato che una parte del pubblico, consideratasi offesa, ha lasciato la location dopo aver visto la proiezione della stella di David sul maiale volante, strappando il biglietto. Il portavoce della comunità ebraica romana, Fabio Perugia, ha rivolto un appello diretto anche al Coni, proprietario della location: «Chiedo che protesti vivacemente con il cantante, per la bruttissima figura che ha fatto fare all’impianto, e che il cantante porga le sue scuse. Il Coni deve comunque dissociarsi da uno spettacolo del genere».

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017