Excite

Salento, Brusco aggredito mentre canta Per Roma

Ebbene sì, l'Italia è uno di quei paesi sottosviluppati dove ancora possono accadere fatti del genere. Un paese nel quale un rapper romano, Giovanni Miraldi per tutti Brusco, può essere aggredito nel corso di un concerto solo per aver intonato una canzone romanista. In una discoteca di un lido di Melendugno, vicino Lecce, a quanto pare popolatissima venerdì scorso di tifosi di altre squadre.

Erano le 5 del mattino e Brusco, 36 anni, ha intonato il brano Per Roma. Appena ha iniziato alcuni dei presenti gli hanno intimato di smettere. L'artista ha giustamente rifiutato fomentando così alcuni imbecilli inferociti che, secondo il sito vitadolce.it, prima avrebbero cercato di togliergli il microfono e poi avrebbero addirittura lanciato sul palco un fumogeno, nemmeno fossero stati allo stadio (dove i fumogeni sono comunque vietati) e quindi hanno scatenato una rissa.

Il rapper, noto in realtà per i suoi pezzi reggae, è rimasto lievemente ferito ed è stato medicato in ospedale. Rimane alle cronache un evento più stupido che degno di essere raccontato.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017