Excite

San Gennaro diventa testimonial

L’icona della città di Napoli, il santo per eccellenza, il 19 settembre sarà protagonista di un doppio miracolo. O almeno è ciò che promettono alcune pubblicità affisse per Napoli.

Guarda le foto delle serate nei migliori club di Napoli

La mente creativa dello "scandalo", nonché protagonista di questo ritorno musicale, è Giulio Schneider, artista della Poker Flat, etichetta cult di Berlino di proprietà di Steve Bug. In occasione del suo ritorno napoletano, Ultimo all’Arenile Reload sul lungomare di Bagnoli, Guido proporrà un dj set di 3 ore accompagnato da JD, resident di spicco della crew electrocasbah.

Guido Schneider produce musica elettronica sin dai primi anni ’90. Al suo attivo, una label propria a Berlino, la Neue Welten, e una serie di singoli e collaborazioni lanciati sui maggiori dancefloor europei.

Tra i progetti di Schneider, la compilation “Survivor” uscita per raccogliere fondi in favore delle vittime dello tsunami e il progetto “Motoguzzi”, fino al remix di “Panikattack” di Plastikman.

Certo è che promuovere un'iniziativa musicale – questo lo scopo – servendosi di San Gennaro, può far nascere polemiche, come quella di Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari.

"L'episodio è grave in quanto testimonia il fatto che non si ha neppure rispetto del Santo Patrono di Napoli, la cui immagine viene impropriamente utilizzata, come in questa circostanza, senza tener conto della profonda devozione che la maggior parte dei napoletani porta da sempre al santo protettore della città. E' auspicabile – conclude Capodanno – che l'amministrazione comunale voglia assumere tutte le iniziative del caso, pure con la defissone di tutti i manifesti e le locandine affissi abusivamente, e comminando le sanzioni previste".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017