Excite

Sanremo 2009, tutte le polemiche

Numerose le polemiche che tengono accesi i riflettori sulla 59esima edizione del Festival di Sanremo. Intanto si parla già di un favorito, Francesco Renga, quotato dai bookmakers come assoluto vincitore della kermesse.

Iva Zanicchi: la cantante, attualmente europarlamentare di Forza Italia, non potrebbe partecipare al Festival per una questione di par condicio. Ad affermarlo è il giornalista Diaco, ma la Zanicchi non ci sta e ricorda che tali regole entrano in funzione 60 giorni prima delle elezioni e non vanno a interferire con la rassegna sanremese.

Povia: il cantante de "I bambini fanno oh" quest'anno gareggia con "Luca era gay", brano che, secondo l'Arcigay, scatenerà una sorta di provocazione omofoba. Colpevole anche una dichiarazione del cantante alle pagine di Panorama: "Gay non si nasce. Lo si diventa in base a chi frequenti. Anche io ho avuto una fase gay: è durata sette mesi, poi l'ho superata. E ho anche convertito due miei amici che credevano di essere gay e invece adesso sono sposati". Morale della favola: la vicenda scotta, l’Arcigay dichiara "Se Bonolis e il suo direttore musicale intendono mandare in scena uno spottone clerical reazionario contro la dignità delle persone omosessuali, sappiano fin d'ora, che la nostra reazione sarà durissima, rumorosa e organizzata" e il cantante racconta di aver ricevuto minacce di morte e lettere minatorie.

Vittorio Sgarbi: il critico d’arte si è visto bocciare un suo brano che avrebbe dovuto interpretare l’attrice e cantante Ottavia Fusco. "Il mio era un testo teatrale che la Fusco ha fatto suo. Mi ha cercato, lo voleva e gliel'ho affidato, ma ho sempre ritenuto disdicevole, da sfigati, andare a sottoporsi al giudizio di uno come Bonolis. E mi sono anche guardato bene dal telefonargli, come mi è stato chiesto, dopo aver saputo della bocciatura della canzone. Si arrangi".

Ci sono poi giovanissimi come Marco Carta, Karima Ammar e Silvia Aprile che stanno ottenendo l'appoggio degli amanti dei reality show, uniti nell'iniziativa proposta da Mondoreality per far vincere loro il Festival di Sanremo e trasformare così l'etichetta di ex cantante di reality in un marchio di qualità.

Non manca, infine, il duello Grande Fratello-Festival di Sanremo per assicurarsi la presenza del calciatore David Beckham, fino a marzo rossonero. Il cachet richiesto dallo sportivo? Ben 500 mila euro per presenziare all'edizione 2009 del Festival, sicuramente tra le più chiacchierate degli ultimi anni.

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2014