Excite

Sanremo 2011, fra Bella ciao e Giovinezza

Tante novità pure quest'anno per il nuovo festival di Sanremo targato Gianni Morandi: l'edizione del 2011 sarà all'insegna dell'Unità nazionale. In particolare con una serata speciale, quella di giovedì 17 febbraio, in cui gli artisti in gara si confronteranno interpretando canzoni popolari che hanno fatto la storia del paese. Da Bella ciao a Giovinezza. E già scatta la polemica.

'Il significato è artistico e non politico – ha dichiarato alla presentazione del regolamento il direttore artistico Gianmarco Mazzise vogliamo cantare canzoni della nostra storia non dobbiamo aver paura di cosa rappresentano ma dobbiamo tener conto dell'importanza artistica che hanno avuto e che hanno. Saranno vere e proprie performance, con acconciature e costumi dell'epoca - spiega ancora Mazzi - a fine serata il pubblico decreterà il vincitore della serata'. Sì, perché anche la 'mascherata' del giovedì contribuirà a formare le classifiche finali.

Quindi uno degli inni del fascismo insieme alla canzone dei partigiani, in un abbraccio che si preannuncia frizzante e turbolento sul palco dell'Ariston: le modalità della serata celebrativa dell'Unità d'Italia sono state 'pianificate con la direzione di Raiuno – ha detto il direttore Mauro Mazza – mi viene in mente anche Va' pensiero. Sanremo deve ripercorrere la storia intera, senza censure e senza cesure'.

Le prime reazioni non si sono fatte attendere: se Nicola Tranfaglia (Idv) parla di 'ritorno alla retorica fascista che gli italiani speravano di aver archiviato con la lotta di liberazione più di 70 anni fa', Ferrero (Rifondazione comunista) rinforza notando che 'accostare Bella Ciao e Giovinezza è un'idea aberrante'.

Quanto alle novità del regolamento, la notizia principale è che il tanto discusso televoto sarà temperato a favore di un ritorno al passato – con maggior peso della giuria demoscopica – e di un'ulteriore apertura alle preferenze dei maestri dell'orchestra. Nello specifico, se nelle prime due serate gli Artisti (così si chiama la categoria dei big) saranno votati dalla giuria, dalla terza in poi entreranno in ballo orchestrali e il televoto, oltre ai giornalisti accreditati, che godranno nella fase finale di una sorta di 'golden share' in grado di regalare tre posizioni a un singolo cantante in gara.

Ennesimo stravolgimento anche per Sanremo Giovani, che marcia sempre più verso un'organizzazione stile format. Una sfida lunga due mesi che dovrà selezionare sei emergenti che, insieme ai due scelti dal concorso AreaSanremo, andranno a comporre gli otto che saliranno sul palco. Chi vuole partecipare può inviare, da subito fino a mercoledì primo dicembre, le proprie canzoni al sito dedicato da Raiuno al festival.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017