Excite

Sanremo 2013: quinta serata finale in diretta

  • Sanremo.rai.it

22.55 - Si conclude questa sera il Festival targato Fabio Fazio e Luciana Littizzetto. L'apertura della diretta dell'ultima serata della 63esima edizione del Festival di Sanremo è affidata al direttore d'orchestra inglese Daniel Harding che accoglie il presentatore con la "Cavalcata delle Valchirie" di Wagner. Per concludere poi con l'omaggiare per l'ultima vola dalla prima serata Verdi con "La marcia trionfale" dell'Aida.

21.15 - Scopriremo insieme fra qualche ora il vincitore di questa edizione. In gara i 14 artisti Campioni che si esibiranno sul palco dell’Ariston in attesa del giudizio finale composto per il 50% dalla Giuria di Qualità, per un 25% dal televoto aperto questa sera stessa e da un altro 25% che è rappresentato dal televoto aperto durante la terza serata del Festival dove, a spuntarla, sono stati Marco Mengoni, i Modà e Annalisa Scarrone.

21.19 - Il primo cantante fra i big ad esibirsi è Raphael Gualazzi con “Sai (ci basta un sogno)”, la canzone che il pubblico da casa e la Giuria ha scelto di mandare avanti nella gara di Sanremo 2013 a discapito di “Senza ritegno“. Una canzone intensa e ben interpretata Gualazzi contenuta tra l’altro nell’album appena uscito del cantautore e pianista d’Urbino intitolato "Happy Mistake", scritta dal cantante stesso e arrangiata da Vincent Mendoza (già collaboratore di Robbie Williams).

21.25 - Gli Almamegretta. La band campana capitanata dal cantante Raiz (Gennaro Della Volpe, 45 anni) cantano “Mamma non lo sa”, una canzone molto profonda nonché attuale, che affronta il tema dell’uomo nella società. Un gioco di parole e di immagini che arrivano dirette, senza mezze misure al pubblico del gruppo partenopeo.

21.32 - Daniele Silvestri “A bocca chiusa”. Il cantautore romano presenta sul palco dell’Ariston una delle canzoni più interessanti di questa edizione: un brano forte e melodico che oltre a rispecchiare a pieno le doti cantautorali di Silvestri, funge anche da invito a riflettere sulla caducità dei nostri tempi. Ad accompagnare le parole della canzone è Renato Vicini l’interprete della lingua dei segni italiana che il cantautore ha voluto con sé anche sul palco dell’Ariston. Vicini trasforma in gesti le parole di Silvestri e con questi racconta il disagio e il malcontento sociale che sta invadendo le piazze in questi anni, ma anche l’amore nei confronti della vita e l’impegno sociale.

21.39 - I Modà “Se si potesse non morire”. La band di Francesco “Kekko” Silvestre si è aggiudicata il secondo posto (provvisorio) del televoto con un brano sapientemente orchestrale, una 'cantica' in bilico tra pop e rock, una riflessione sulla vita e sul fatto che senza la morte daremmo meno importanza alle cose, manterremo meno promesse, ma andremo anche meno di corsa. La canzone è contenuto nell’album appena uscito intitolato “Gioia”.

21.44 - Bianca Balti, la super top di Lodi ospite attesa del Festival fa il suo ingresso in abito lungo bianco e orecchini giganteschi modello 'egizio'. Bellissima, si presta divertita alle gag di Lucianina.

21.50 - Quinto cantante in gara, Simone Cristicchi con “La prima volta (che sono morto)”, una canzone che parla del passare del tempo e tratta come argomento la scomparsa di una persona. In questo pezzo fuoriesce la parte più ironica e aspra del cantautore romano. Nonostante ci sia un leggero velo di cinismo resta una canzone molto tenera e delicata allo stesso tempo, difficile da schiodarsi dalla testa.

21.55 - E’ la volta dell’interprete napoletana Maria Nazionale con “È colpa mia”. E’ piaciuta al pubblico votante Maria che si è classificata settima a metà nella classifica provvisoria di Sanremo 2013. “E’ colpa mia” è un brano in napoletano scritto da Peppe Servillo, lento e malinconico dal tipico sapore neomelodico e sentimentale.

22.00 - Annalisa Scarrone con “Scintille” canzone scritta e composta da Dario Faini e Antonio Galbiati, brano grazie al quale si è aggiudicata al terzo posto del televoto. Vera e propria rivelazione per questa edizione del Festival di Sanremo 2013, Annalisa ha ricevuto ottimi giudizi sui maggiori social network da gran parte dei telespettatori grazie a questa canzone. Molti in quest’ultime ore stanno a scommettendo sulla vittoria di Annalisa Scarrone, ennesima promessa della musica italiana lanciata dal programma Amici: dovrà sicuramente vedersela con tanti cantanti di spessore, ma la sua voce, a detta di molti quasi perfetta, potrebbe portarla al trionfo.

22.04 - Momento monologo Lucianina sulla bellezza: “Volevo le tette della Cucinotta, il culo di Penelope Cruz, e invece ho il sedere di Mentana. Non è importante la bellezza è fondamentale!”.

22.11 - E ancora, troviamo il secondo ospite sul palco dell’Ariston il ballerino Lutz Förster del corpo di ballo di Pina Bausch.

22.16 - Considerato da alcuni come il favorito di questa edizione del Festival, il cantautore romano Max Gazzè sale sul palco dell’Ariston con il brano passato alla finale “Sotto casa”, così si chiama anche l’album in uscita e dopo Sanremo partirà il suo tour Europeo. La canzone è un mix tra Bregovic, Paolo Conte e L'Avvelenata di Guccini. Ispirata ad un incontro reale avvenuto tra Max Gazzé e il fratello Francesco (autore della maggior parte dei testi) e due Testimoni di Geova, il brano è contenuto nel nuovo disco del cantautore romano uscito lo scorso 14 febbraio.

22.21 - Altro ospite della serata Martin Castrogiovanni, campionissimo della nazionale italiana di rugby.

22.28 - Chiara Galiazzo “Il futuro che sarà” posizionata quarta nella classifica provvisoria di Sanremo. Il pezzo, scritto da Francesco Bianconi dei Baustelle, è un dolce tango ermetico e sensuale che si distingue per atmosfere latineggianti abbastanza distanti dallo stile di Chiara. Ma lei è una grande interprete, dalla personalità forte e audace, e ancora una volta riesce a fare il miracolo. La ragazza stupisce tutti per carattere e voce.

22.37 - Marta sui Tubi si esibiscono sul brano “Vorrei” scelto con voto del pubblico e della giuria nella serata di lunedì 12 febbraio. La canzone rappresenta una sorta di richiesta di conciliazione con il mondo. Giovanni Gulino e compagni cantano con tutta la passione che hanno: energia e gioco ritmato di luci accompagnano il tempo della canzone che arriva per ora quattordicesima.

22.45 - La cantautrice milanese Malika Ayane con “E se poi”. Gran classe ed eleganza. Interprete super per un bel brano di Sangiorgi.

22.49 - Claudio Bisio, terzo ospite della serata. Prima volta sul palco dell'Ariston, il comico intrattiene la platea coinvolgendo il pubblico più volte: inizia con una serie di battute già sentite prese dal suo libro "Qualle vacca di nonna papera" per poi finire (nel migliore) dei modi a parlare educatamente di politica: "Forse il modo migliore per cambiare questo paese è cambiare l'elettorato" dice il comico sul palco e aggiunge "si e magari cambiare l'elettorato italiano con quello norvegese!". Una bella lezione di civiltà.

23.16 - Altri grandi favoriti del Festival, gli Elio e le Storie Tese si esibiscono per la quarta e ultima volta con “La canzone mononota". Ogni sere Elio e compagni si esibiscono in scenette diverse: stasera salgono sul palco travestiti in versione 'tenore sovrappeso', totalmente modificati e tutti con una cinquantina di chili in più!

23.20 - Marco Mengoni da Ronciglione, primo in classifica provvisoria propone la ballad “L’essenziale”. Il cantante più apprezzato dopo la terza e la quarta serata, vincitore di X Factor 3 porta in scena una canzone emozionante e orhestrale. Probabile vittoria alla porte.

23.30 - Simona Molinari e Peter Cincotti con “La felicità”.

23.35 - Sul palco il tenore italiano Andrea Bocelli con "La voce del silenzio". Con lui il figlio Amos lo accompagna al piano nella seconda esibizione di "Leve me tender" e "Qui sas".

23.55- Sorpresa dell’ultima ora la presenza di Birdy, una cantautrice nonché pianista lanciata dal talent show britannico “Open Mic UK”. Questo glorioso talento, a sedici anni, è stato eletto come fenomeno della musica leggera anche grazie al grosso consenso riscosso su YouTube. Si esibisce al piano sulle note di "Skinny Love".

00.08 - Premio della Critica sezione 'Campioni' ad Elio e le Storie Tese con "La canzone mononota". Premio per il "Miglior arrangiamento" votato dai professori dell'orchestra vinto sempre da Elio e Le Storie Tese. Siamo in attesa dei risultati per decretare il vincitore della 63esima edizione.

00.20 - I primi tre classificati ammessi alla finale sono: Elio e Le Storie Tese con "La canzone mononota"; Modà "Se si potesse non morire"; Marco Mengoni con "L'essenziale". I cantanti si esibiscono per l'ultima volta sul palco dell'Ariston con le rispettive canzoni.

00.57 - Marco Mengoni è il vincitore di Sanremo 2013 con la canzone “L’essenziale”.

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017