Excite

Sanremo 2013, terza serata in diretta

  • Sanremo.rai.it

20.38 - Altro giro, altra corsa. La terza serata della kermessa canora di Sanremo prevede l’esibizione di tutti i 14Campioni” in gara, ognuno con il brano scelto dal pubblico da casa e dalla giuria di qualità nelle prime due serate. Si esibiranno anche i restanti quattro Giovani in corsa, due dei quali saranno eliminati. Parliamo di Andrea Nardinocchi con "Storia Impossibile"; Antonino Maggio con "Mi servirebbe sapere"; Ilaria Porceddu con "In equilibrio"; e Paolo Simoni con "Le parole".

20.40 - Fabio Fazio e Luciana ricordano al pubblico da casa i nomi dei 14 big in gara questa sera e i loro numeri correlati per il televoto. Sono: Almamegretta con "Mamma non lo sa"; Annalisa Scarrone con "Scintille"; Chiara Galiazzo con "Il futuro che sarà"; Daniele Silvestri con "A bocca chiusa"; Elio e le storie tese con "La canzone mononota"; Malika Ayane con "E se poi"; Marco Mengoni - con "L'essenziale"; Maria Nazionale con "E' colpa mia"; Marta sui Tubi con "Vorrei"; Max Gazzè con "Sotto casa"; Modà con "Se si potesse non morire"; Raphael Gualazzi con "Sai (ci basta un sogno)"; Simona Molinari e Peter Cincotti con "La felicità"; Simone Cristicchi con "La prima volta (che sono morto)".

20.58 - Inizia la ufficialmente la terza serata del 63esimo Festival della canzone Italiana. Fabio Fazio e Luciana Littizzetto annunciano la prima canzone in gara. Trattasi di Simona Molinari e Peter Cincotti con "La felicità".

21.03 - E' la volta di Marco Mengoni con "L'essenziale". La sua esibizione ha conquistato proprio tutti. Il pubblico in sala applaude fragoroso. Non a caso l’ex vincitore di X Factor è al momento il cantante sanremese più trasmesso dalle radio italiane.

21.09 - Elio e Le Storie Tese con la canzone già di successo specie nel mondo del web "La canzone mononota". Esilarante melting pot sonoro in cui c’è dentro veramente di tutto. Bravi.

21.17 – Sale sul palco con uno splendido abito nero anni ’50 Malika Ayane con “E se poi”. Riecheggiano le atmosfere soft e romantiche con il brano scritto dal frontman dei Negramaro.

21.30 - Momento Luciana Littizzetto. La comica torinesa si lascia andare ad una serie di motovazioni sul perché le donne amino gli uomini. Oggi è San Valentino e Lucianina decide di declinare la parola "amore" in tutte le sue forme. Il tema però da comico presto si trasforma in qualcosa di maggiormente serio: Luciana dal palco ricorda i numeri delle violenze fatte sulle donne in Italia nel 2012. "Un uomo che ci mena non ci ama" dice Luciana, e continua "l'amore non lascia lividi e costole rotte, ricordatevelo".

21.41 - E' la volta dei Marta sui Tubi con "Vorrei". Fazio chiede al leader il perché del nome "Marta". Giovanni Gulino risponde "in effetti ci piaceva anche il nome Pina, ma poi è andata per Marta". La band rottamatrice del passato festivaliero continua a testa alta a garaggiare con un brano tipicamente nel loro stile.

21.46 - Chiara Galiazzo con "Il futuro che sarà".

21.54 - E' il momento del primo ospite della serata, Roberto Baggio. Luciana Littizzetto legge il sonetto di Giovanni Raboni, "L’imponderabile Baggio". Il grande fantasista, intervistato da Fazio, racconta la sua grande carriera calcistica, il suo famoso infortunio al ginocchio e l'impegno sociale e umanitario che da sempre lo contraddistingue. Così come del suo sostegno ad Aung San Suu Kyi.

22.10 - Il settimo cantante ad esibirsi è Max Gazze con "Sotto casa" che ha passato il turno nello scontro con il brano "I tuoi maledettissimi impegni". Un testo, quello del cantautore romano, alla cui base vi è una profonda spiritualità. Brano melodico, iper-ritmato e scandito come sempre dalla tipica 'nostalgia' amarognola di Gazzè.

22.16 - Annalisa Scarrone con "Scintille" arriva decisa e sicura sul palco. Abito bombonierina, con gonna corta e rosa, la giovane cantante di Savona si lascia andare in una allegra interpretazione con gorgheggio da ritornello finale.

22.22 - Maria Nazionale con "E' colpa mia". E la Littizzetto ancora una volta resta stupita alla visione dell'ennesimo decolté (leggermente) audace (per una prima serata Rai) dalla cantante napoletana.

22.27 - Simone Cristicchi con "La prima volta (che sono morto)". La canzone raffigura pienamente lo stile di Cristicchi, irriverente ma dai ricchi contenuti: racconta di una morte improvvisa e di ciò che potrebbe esserci nell’aldilà. Il brano farà parte del suo nuovo disco prossimo in uscita "Album di famiglia".

22.38 - Secondo ospite della serata Antony and the Johnsons. Antony Hegarty, una delle voci più emozionanti del panorama internazionale musicale, approda per la prima volta sul palco dell’Ariston, un momento di classe che strappa standing ovation da parte del pubblico. Il cantante si esibisce con il brano “You Are My Sister” eseguita al pianoforte con l’accompagnamento dell’orchestra. La canzone è contenuta nella sua ultima raccolta intitolata “Cut the World”.

22.49 - Modà con "Se si potesse non morire". Super favoriti del festival, ll loro album, "Gioia" uscito oggi è già primo in classifica su iTunes: un ottimo risultato per il gruppo musicale arrivato secondo nel 2011 con il brano "Arriverà" cantato con Emma.

22.56 - E' la volta di Daniele Silvestri con "A bocca chiusa". Il cantautore romano, classe 1968, gareggia con una dolce ballata piano voce semplicemente meravigliosa nella sua essenzialità e semplicità che incita all'impegno.

23.07 - Raiz e i suoi Almamegretta salgono sul palco con il brano "Mamma non lo sa". Un gioco di parole e di immagini che arrivano dirette, senza mezze misure attraverso melodie dub e cadenze di tradizione più tipicamente napoletana.

.

23.13 - E' la volta del cantautore e pianista di Urbino Raphael Gualazzi con "Sai (ci basta un sogno)", una delle canzoni più amate di questo festival. Parole d’amore, musica dal ritmo delicato per una dolce ballata che mette in mostra le migliorie artistiche al piano di Gualazzi.

23.20 - Terzo ospite della serata è Eleonora Armellini, sostituisce il direttore d’orchestra Daniel Barenboim. Vent’anni, di Padova, già affermata pianista a livello internazionale, la Armellini è chiamata ad omaggiare Chopin sul palco dell'Ariston.

23.26 - Parte il televoto per la gara dei Giovani. E' la volta dei restanti quattro cantanti in corsa, due dei quali andranno a gareggiare insieme ai finalisti di ieri sera: ovvero Renzo Rubino e i Blastema. Parliamo di Andrea Nardinocchi, Antonino Maggio, Ilaria Porceddu e Paolo Simoni.

23.29 - Il primo giovane a cantare è Andrea Nardinocchi con "Storia Impossibile". Il cantante bolognese si presenta sul palco in una veste per lui inedita: mescola a computer e controller midi un brano originale e trasformista, a tratti rap nel quale è riuscito a condensare una decisa attitudine elettronica a un modo di comporre e suonare assolutamente pop.

23.35 - Secondo giovane Antonio Maggio con "Mi servirebbe sapere". Una canzone pop a metà strata tra lo stile di Gazzè e quello di Silvestri.

23.39 - Il terzo cantante in gara è Paolo Simoni con "Le parole". Una canzone dalla buona melodia che si serve di un testo riflessivo per esprimere l'importanza del nostro linguaggio. Ed è come se il cantautore volesse dirci: attenzione perché le parole sono importanti e possono ferire. Alla fine dell’esecuzione, attacca un foglietto al microfono con su la scitta: "Riprendiamoci il futuro".

23.44 - Ultimo cantante in gara, Ilaria Porceddu con "In equilibrio". Classe 1987, la cantante di Cagliari presenta un brano dalla forte musicalità con (attenzione, attenzione) ritornello in sardo.

23.55 - Ecco sul palco l'altro ospite della serata Al Bano che canta "Nostalgia canaglia". Segue "E' la mia vita". A premiarlo è l'attrice Laura Chiatti che subito dopo canta insieme al cantutore pugliese lo storico brano "Felicità".

00.13 - E' giunto il momento di scoprire chi fra i quattro giovani passa il turno verso la finalissima. Il primo nome è Antonio Maggio con "Mi servirebbe sapere". Il secondo finalista è Ilaria Porceddu con "In equilibrio". Queste le canzoni finalissime che anranno a concorrere domani sera con Renzo Rubino ("Il Postino - Amami Uomo) e i Blastema ("Dietro l'intima ragione").

00.25 - Fabio Fazio e Luciana Littizzetto danno appuntamento a domani e annunciano la classifica provvisoria della serata (valida al 25%):

1.Marco Mengoni con “L’essenziale”
2.Modà “Se si potesse non morire”
3.Annalisa “Scintille”
4.Chiara Galiazzo “Il futuro che sarà”
5.Rapahael Gualazzi “Sai ci basta un sogno”
6.Simona Molinari e Peter Cincotti “La felicità"
7.Maria nazionale “E’ colpa mia”
8.Elio e le storie tese “La canzone mononota”
9.Daniele Silvestri “A bocca chiusa”
10.Max Gazzè “Sotto casa”
11.Simone Cristicchi “La prima volta che sono morto"
12.Malika Ayne "E se poi"
13.Marta sui tubi "Vorrei"
14.Almamegretta "Mamma non lo sa"

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017