Excite

Sanremo 2014, quarta serata: Rocco Hunt è il vincitore nelle Nuove Proposte, ascolti flop

  • sanremo.rai.it

La quinta serata di Sanremo 2014 ha decretato come vincitore della categoria Nuove Proposte è Rocco Hunt. I dati dello share decretano un ulteriore flop della quarta serata di Sanremo, la diretta ha ottenuto 8.188.000 (37,97%) come media ponderata. 9.432.000 (36,97%) nella prima parte dalle 20.54 alle 23.50 e 4.915.000 (43,96%) nella seconda parte dalle 23.55 all'1.02. Dopo Sanremo&Sanromolo di Pif l'apertura di questo Sanremo è affidata a Marco Mengoni, l'ex vincitore canta un tributo a Sergio Endrigo con “Io che amo solo te”. Oggi la Littizzetto non parte dal palco ma piuttosto dal bar del teatro Ariston con un misterioso uomo in casco nero. Inizia la serata de Sanremo Club dedicata ai grandi autori della musica italiana, i primi a salire sul palco sono i Perturbazione che con Violante Placido cantano “La donna cannone” di De Gregori. Subito dopo arriva la Littizzetto sul palco e svela l'identità del suo “fidanzato” col casco nero, che altri non è, ovviamente che il Maestro Peppe Vessicchio. Francesco Sàrcina sale sul palco con Riccardo Scarmarcio, in una versione alternativa alla batteria, e insieme eseguono “Diavolo in me” di Zucchero. Frankie Hi-Nrg in duetto con Fiorella Mannoia fanno un tributo a Paolo Conto con “boogie”.

Guarda l'intervista a Giancarlo Leone sugli ascolti di Sanremo 2014

Viene presentata questa sera la Giuria di Qualità, che già oggi si pronuncerà per l'elezione del vincitore della sezione Nuove Proposte. La giuria è nelle mani di Paolo Virzì in qualità di presidente, gli altri componenti sono Paolo Jannacci, figlio del cantautore Enzo Jannacci, lo scrittore Aldo Nove, la violinista AnnaTifo, l'AD di Classica Tv Piero Maranghi, la scrittrice Silvia Avallone, la comica e attrice Lucia Ocone, l'attore Silvio Orlando, l'attrice Giorgia Surina e Rocco Tanica.

Guarda le meglio e peggio vestite della quarta serata di Sanremo da Violante Placido a Fiorella Mannoia

Riprende la serata dedicata ai cantautori con Noemi che esegue in un vestito giallo canarino la canzone che Ivano Fossati scrisse per Mia Martini, “La costruzione di un amore”. Fazio fa una piccola parentesi per ricordare Francesco Di Giacomo, il cantante della storica band del Banco del Mutuo Soccorso, scomparso durante la serata a causa di un incidente stradale a Zagarolo, nella provincia di Roma, una delle più belle voci italiane. Lo show continua con Francesco Renga e Kekko dei Modà che cantano insieme “Un giorno credi” di Edoardo Bennato.

Guarda il look degli uomini nella quarta serata di Sanremo 2014 da Riccardo Scamarcio al Mago Silvan

Un sipario comico si apre su una Littizzetto senza scarpe e l'arrivo del mago Silvan, come annunciato in conferenza stampa. Silvan fa un numero di magia schiacciando la Littizzetto nella sua magica macchina. Subito dopo Ron regala una bellissima interpretazione di “Cara” alla memoria di Lucio Dalla. Arisa ha scelto invece Franco Battiato con “Cuccurucucu” in compagnia dei Whomadewho. Come annunciato Gino Paoli e Danilo Rea, voce e pianoforte, offrono un omaggio alla scuola cantautoriale genovese con Tenco, Umberto Bindi e infine Paoli canta il suo classico “Il cielo in una stanza”. Standing ovation per i due artisti italiani, già espressione della musica autoriale del nostro paese.

Si apre la fase di selezione finale della sezione Nuove Proposte. Sul palco si esibiscono Diodato, Zibba, Rocco Hunt e The Niro. Subito dopo sale sul palco Luca Zingaretti che, agganciandosi al tema della bellezza, ricorda la figura di Peppino Impastato, morto a causa della sua lotta contro la mafia e per la libertà nel 1978. Fazio spiega che, come già noto dal tardo pomeriggio, Riccardo Sinigallia è stato escluso dalla gara perché la sua canzone era prima del carattere di novità. Sinigallia sale sul palco e si scusa se ha creato dei disagi, ma spiega di aver fatto tutto in buona fede. Si accolla tutta la responsabilità della faccenda e viene invitato da Fazio ad esibirsi fuori concorso nella serata di chiusa del Festival. Senigallia molto agitato e un po' commosso ringrazia per la luce che la kermesse gli ha dato e spiega che non farà ricorso. Un peccato di ingenuità sottolinea Fazio, che lo invita anche ad esibirsi domenica a Che Tempo Che Fa.

Salgono poi sul palco Raphael Gualazzi con The Bloody Beetrots e Tommy Lee dei Motely Crew che cantano “Nel blu dipinto di blu” di Domenico Modugno. Un momento molto commovente è poi quello di Cristiano De Andrè che canta la canzone del padre “Verranno a chiederti del nostro amore”. De Andrè offre un momento molto intimo della sua vita con i genitori, raccontando che ha scelto questa canzone perché ha un ricordo molto netto di quando era bambino e suo padre si alzò, in una notte del 1972 alle 5 del mattino svegliano la madre. Lui, che era piccolo, si svegliò e spiò i genitori mentre De Andrè stava dedicando alla moglie questa canzone che aveva appena scritto e lui, bambino, vide sua madre commuoversi. De Andrè dedica la canzone a entrambi i genitori scomparsi.

Subito dopo arrivano sul palco Renzo Rubino e Simona Molinari che eseguono “Non arrossire” di Giorgio Gaber. Lo stacco comico è affidato ad Enrico Brignano che si esibisce in un ricordo di Aldo Fabrizi. Arriva sul palco Alessio Boni che recita una prima parte di “Il mare d'inverno” di Enrico Ruggieri, per poi lasciare l'esecuzione musicale del brano a Giusy Ferreri e Alessandro Haber. Fazio fa un appello contro il cyberbullismo, ricordando la bambina di Padova che si è uccisa a causa delle vessazioni subite online. Antonella Ruggiero sale sul palco con un gruppo tedesco che si caratterizza per suonare con i tablet, insieme eseguono “Una miniera” dei New Trolls. Giuliano Palma con una giacca molto particolare, si esibisce in “I say i' sto cca'” di Pino Daniele. A chiudere il ricordo cantautoriale arriva Riccardo Sinigallia con Paola Turci, Marina Rei e Laura Arzilli e tutti insieme cantano “Ho visto anche degli zingari felici” di Claudio Lolli.

La Giuria di Qualità spiega che hanno preferito votare ciascuno secondo il propri sentire, e quindi si sono divisi nella votazione per decretare il vincitore delle Nuove Proposte. Prima dei risultati arriva sul palco l'ospite internazionale della serata, il cantautore scozzese Paolo Nutini che esegue prima un brano di Lucio Dalla “Te voglio bene assai”, poi la sua “Candy” e infine l'esclusiva anteprima dal suo nuovo album “Scream (Fuck My Life Up)”. Subito dopo arriva il verdetto del televoto e della Giuria di Qualità, nonché gli altri 3 premi della serata. Questi i risultati finali:

  • Premio della Critica Mia Martini: Zibba
  • Premio Sala Stampa Tv Lucio Dalla : Zibba
  • Premio miglior arrangiamento : Renzo Rubino con per “Per sempre e poi basta”
  • Vincitore della sezione Nuove Proposte: Rocco Hunt

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017