Excite

Sanremo, conferenza stampa alla vigilia

Domani sera il grande debutto. E il primo desiderio di Paolo Bonolis sul Festival di Sanremo è senza dubbio quello di "costruire un bel festival. Ma l'obiettivo è anche fare buoni ascolti".

Nella conferenza stampa di questa mattina, il conduttore e direttore artistico ha precisato: "Io non posso lavorare sugli ascolti, posso lavorare sul prodotto. Laddove gli ascolti arrivassero, saremo tutti contenti".

Poi è tornato a parlare di "Luca era gay", la canzone di Povia che ha scatenato non poche polemiche: "Il brano non si schiera né da una parte né dall'altra ma racconta una storia, ascoltata in treno: quella di una persona che parte omosessuale e diventa eterosessuale. E non viene considerata positiva perchè uno trova la felicità diventando eterosessuale. Arcigay verrà a Sanremo, porteranno la loro gioia e allegria, felicità, pensiero. Tutti abbiano diritto alla felicità che ha molte strade, una è quella che racconta Povia, ascoltata su un treno. Se la canzone fosse stata offensiva non avrebbe partecipato al mio festival".

E proprio Povia, sul sito di Sorrisi e canzoni, ha voluto esprimere ancora una volta il suo pensiero: "Le manifestazioni gay per protestare contro la mia canzone non mi spaventano. Non me ne frega niente. La provocazione va bene, a me piace provocare, sono un provocatore, ma l'intimità deve restare privata. A un bambino che vede due uomini che si baciano non puoi dire che si tratta solo di due uomini che si vogliono bene, perché due che si vogliono bene non si baciano sulla bocca".

Tornando alla conferenza di poche ore fa, Bonolis ha affrontato anche la recente questione sul suo cachet: "E' una polemica sterile, messa in atto da persone che cercano di gettare ombre sulla luminosità del Festival. Parlano di compensi che sono simili a quelli degli altri anni, che riguardano il lavoro di un anno. E' una polemica strumentale e quando è così l'obiettivo è unico: non pensiamo a quanto possa esserci di qualità ma pensiamo a questa cosa qui. Si chiama diversivo. Ci sono persone che si adoperano per il Festival e altre che adoperano il festival".

Appoggio a Bonolis anche dal direttore di Raiuno, Fabrizio Del Noce: "Pretestuose e fuori luogo queste polemiche. Sono rimasto stupito perché, se ripercorriamo gli anni precedenti, Panariello nel 2006, Baudo l'anno scorso, abbiamo avuto compensi che sono in linea, se non superiori, con quello di Bonolis. Non vedo nulla di strano nella vicenda. Gli accordi con il comune li abbiamo sottoscritti con costi invariati che si ripercuotono sul festival. Qui lavorano non meno di 2mila persone. Tutto si riflette sul risultato del'azienda su questo festival. Bisogna parlare anche dell'impegno di Bonolis. Se uno pensa che è arrivato stamattina e va via sabato sera, sbaglia. Lavorare per un festival con la scelta degli ospiti, la responsabilità di far quadrare i conti, è un lavoro che richiede mesi. La prima riunione con lui la abbiamo fatta in giugno.Il tempo passa velocemente. Questo tipo di polemica mi sembra pretestuosa e fuori luogo. Allora apriamola a tutto il settore spettacolo. Non vedo parlare del compenso dei calciatori che sono inquadrati come lavoratori dipendenti. Qui sembra ci si accanisca su una situazione molto definibile senza tener conto del quadro generale".

Sulla vicenda dei diritti di Roberto Benigni: "Dal punto di vista editoriale per Raiuno non cambia nulla. Noi potremo trasmettere il materiale di archivio dei suoi programmi Rai. Potremo trasmetterlo quando vorremo. L'accordo che e' stato fatto riguarda i diritti home video che in ogni coaso erano diritti condivisvi tra azienda e artista quindi non sfruttabili da nessuno dei due se non con un'accordo tra le due parti. La si può pensare come si vuole, ma l'esattezza dei punti di partenza è l'inizio della discussione non il punto d'arrivo".

Più dure, infine, le parole di Del Noce sul futuro incerto del Festival: "Parliamoci chiaro: o arriveranno i risultati quest'anno o dovremo ufficializzare la crisi di questo evento".

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017