Excite

Sanremo, un milione di euro a Bonolis

Nella guerra dei compensi del prossimo Festival di Sanremo, brilla certamente quello di Paolo Bonolis. Per lui, un milione di euro. A dichiararlo è lo stesso conduttore in un'intervista al Gt Ragazzi, il telegiornale giovane di Raitre.

Vota il nostro sondaggio: Bonolis ha un cachet troppo alto?

Sottoposto alla raffica di domande di piccoli intervistatori, Bonolis ha confessato la cifra: "In realtà questo è il mercato. Io però lavoro per un anno al Festival anche come direttore artistico". Quanto alla sua scelta di tornare a Sanremo: "L'ho fatto una volta sola e ora provo a rifarlo per migliorarlo. Ai giovani in gara ho dedicato molta attenzione emotiva per dar loro coraggio. Per avere successo occorrono fortuna, particolari caratteristiche e tanto rispetto per gli altri".

Sul cachet di Bonolis, intanto, ecco arrivare numerose critiche come quelle dei senatori Riccardo Villari (Gruppo misto), Giovanni Pistorio (MPA) e Marco Perduca (Radicali): "Da sempre dibattiamo sull’opportunità di stabilire un tetto ai compensi degli artisti, dei giornalisti e chiunque altro in Rai, eppure oggi veniamo a sapere che per il solo conduttore del Festival è previsto uno stipendio di un milione di euro. Non bisogna dimenticare che si tratta di denaro pubblico, dei soldi del canone che i cittadini pagano annualmente alla Rai".

Il presidente Codacons, Carlo Rienzi, si è detto "schifato per il maxi-compenso. Sollecitiamo la Corte dei Conti ad intervenire per verificare tutte le spese della Rai relative al prossimo Festival, dal cachet del conduttore ai compensi agli ospiti musicali e non", mentre per Luciano Sardelli (Mpa), componente della Commissione di Vigilanza della Rai, "tutto ciò stride con le difficoltà nelle quali versano i tanti italiani che hanno perso il lavoro e le migliaia di famiglie colpite duramente dalla crisi economica".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017