Excite

Sfera Ebbasta & Charlie Charles a Excite: la Trap Music sul palco di Expo 2015 (Intervista Esclusiva)

  • Ufficio stampa

Si esibiranno stasera in apertura del concerto di Emis Killa, Guè Pequeno e Marracash all’Opern Theatre San Carlo ad Expo 2015 il duo milanese SFERA EBBASTA & CHARLIE CHARLES, promessa dell'hip hop, da poco entrati nella batteria della Roccia Music, l'etichetta indipendente di Marracash pubblicando il loro album XDVR.

Leggi tutti i concerti a Expo 2015

Molto noti sul web il loro ultimo singolo “Brutti sogni” ha già superato 280.000 views su YouTube, sintomo che la rete è la nuova frontiera della musica, come già dimostrato con artisti che hanno sbaragliato le classifiche discografiche.

(Guarda il video di "Brutti sogni")

Partiti da zero in pochissimo tempo siete riuscite ad affermarvi sulla rete? Dove risiede la forza di XDVR?

XDVR è un progetto nato in maniera spontanea. Inizialmente non pensavamo neanche di fare un disco. In pochissimo tempo in seguito agli ottimi riscontri dei singoli usciti abbiamo deciso poi di raccogliere il tutto in un album, appunto XDVR. La forza di XDVR è sicuramente nelle sonorità innovative che portano per la prima volta in Italia la Trap Music.

Seppur giovanissimi siete considerati già come i nuovi Kings della Trap Music italiano. Come spiegheresti a chi non ne conosce il significato, il termine trap music?

La trap music è un filone dell’ hip hop , come potrebbe essere l ‘heavy metal nel rock! Parlando tecnicamente è un ritmo tutto nuovo mai sentito in Italia. Anche il modo di rappare non può essere quello standard a cui siamo abituati proprio per la ritmica particolare delle basi. Dagli argomenti al sound riporta fondamentalmente quel mood di strada suonato più elettronico rispetto al “classico” rap. Noi, ispirati da sempre da questo tipo di suono, lo abbiamo fatto a modo nostro in Italia, rappresentando qualcosa che ancora mancava. Rispetto ai diversi sottogeneri derivati dal rap, la caratteristica principale della Trap Music è da ricercare nelle basi più lente … differente è dunque il modo in cui ci si rappa sopra.

(Guarda il video di "Panette")

Grazie a questo lavoro avete catturato l'attenzione di Marra e dell'etichetta specializzata in musica rap Roccia Music, era il vostro obiettivo?

Arrivare a Roccia Music è stata una grande soddisfazione… abbiamo sempre ritenuto Shablo e Marra due grandi professionisti del settore, arrivare a lavorare al loro fianco è davvero un gran privilegio…

Piazze di spaccio e criminalità diffusa sono due tematiche che attraversano il disco. In effetti questa è una situazione comune a molte periferie delle principali città italiane e terreno fertile per la controcultura musicale…

Purtroppo è una realtà che sta prendendo sempre più piede anche in Italia. Colpa della crisi del lavoro, delle troppe tasse e della situazione generale del nostro paese! Io dalla mia, raccontando questo tipo di realtà, cerco di far chiarezza sul fatto che la strada la si può raccontare anche senza esserne schiavo. Ovviamente non posso oppormi allo scorrere degli eventi: la criminalità c'è e ci sarà a prescindere dalle mie canzoni! Però se ascoltandomi i ragazzi si appassionano al rap invece che allo spaccio e alla delinquenza sicuramente è un bene.

(Guarda il video di "No Champagne")

Avete aperto come special guests opening il live torinese di Marracash a Torino. Com’è andata?

Aprire il concerto di Marra è stata un’emozione pazzesca La prima volta su un grosso palco davvero importante! Ovviamente un po’ di adrenalina iniziale c’era, rotto il ghiaccio poi è andato tutto liscio. Vedere sottopalco folle di ragazzi che cantano insieme a te i tuoi pezzi…..semplicemente grande!!

Dai tuoi post su Facebook si evince che per te il rap sia uno stile di vita, un’attitudine. E’ così? E perché?

Lo è, fin da quando sono ragazzino e mi sono avvicinato a questo mondo! Non può essere solo una moda (o per lo meno non per tutti) ! È ciò che mi appaga , ciò che mi ha tenuto lontano da certe situazioni e ora ciò che mi permette di non dovermi trovare un lavoro che non mi soddisfa! Ciò che mi ha salvato è il rap (cit.)

Riuscite ad anticiparci qualcosa dei nuovi progetti?

Stiamo continuando a lavorare duramente in studio e abbiamo già tantissimi pezzi pronti, speriamo di uscire presto con un nuovo lavoro. Quindi stay tuned!!

Anche stasera 3 Ottobre siete attesi ad Expo con Emis Killa, Marracash e Gue Pequeno. Che effetto vi fa calcare un palco così importante?

Fa sempre un bel effetto calcare palchi importanti, con migliaia di spettatori, a maggior ragione se si tratta di un evento unico come quello di Expo. Sarà sicuramente una bella esperienza!

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017