Excite

Sigur Ros - Hvarf-Heim

Etichetta: Emi - Voto: 7

Un punto dovrebbe essere ormai chiaro. I Sigur Ros hanno scritto pagine memorabili della storia della Musica. Proprio così, Musica. Senza distinzioni, ghetti, definizioni, generi. Ogni loro mossa viene seguita con attenzione persino dalla stampa generalista, che non a caso ne canta le gesta donando al gruppo islandese un’aria di sacralità che ormai hanno soltanto i Radiohead (essere accettati ed idolatrati ovunque, dall’intransigente indie che ormai considera le CocoRosie commerciali, al tamarro che per darsi un tono intellettuale ascolta Karma Police a tutto volume in macchina). Di loro si è detto di tutto. L’uso dell’islandese, il senso di mistero, l’hopelandish (la lingua inventata dai Sigur Ros) sono elementi che hanno certamente contribuito alla causa (essere la band più influente del tempo).

Hvarf-Heim è un doppio disco che accompagna Heima, il documentario dal vivo dei Sigur Ros contenente una serie di esibizioni live nei posti più suggestivi d’Islanda. Il contenuto dei CD non corrisponde a quello del DVD. Hvarf-Heim, infatti, è un lavoro per metà elettrico e per metà acustico, in cui il gruppo si cimenta con alcuni dei brani più rappresentativi del proprio repertorio più tre inediti (il prescindibile crescendo post rock di Salka, la piacevole coralità pop di Hljomalind e la solennità di I Gaer, che per la verità ripete un copione già sentito in tante altre canzoni sigurosiane). Alla fine questi due CD non rappresentano un acquisto indispensabile per chi già ha familiarità con la band islandese, dato che i brani sono molto simili alle versioni originali. Meglio allora considerare Hvarf-Heim come una sorta di bignami utile per chi vuole entrare per la prima volta in contratto con i Sigur Ros. Le emozioni in quel caso saranno assicurate.


di Manfredi Lamartina per SentireAscoltare

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017