Excite

Simona Ventura e la figuraccia coi Muse

Tristezza saltaci addosso. Iniziare la settimana mandando giù a colazione uno spettacolo del genere, piuttosto che le fedeli Gocciole, non è affatto piacevole. Altro che bruciori di stomaco. Perché dà l'idea precisa di che genere di tv – e che genere di Paese, ma ci meriteremo ancora la "p" maiuscola? – stiamo diventando, culturalmente parlando.

I fatti sono assai semplici, e se ieri eravate a vedere la partita, alla festa del Pd oppure a fornicare con vostra cognata in camera da letto mentre i parenti in salotto guardavano ottusi Pomeriggio 5, eccoveli scodellati.

I Muse devono presenziare a Quelli che il calcio di Simona Ventura col nuovo singolo Uprising, estratto dal disco The Resistance. Ma vogliono suonare dal vivo, non ne vogliono sapere di playback e simili. Tuttavia, pare che questo sia impossibile, così la band di Matthew Bellamy si rassegna. Non senza, però, un colpo gobbo di quelli che rimarranno nella storia delle papere tv.

Il cantante, infatti, si siede al posto del batterista Dominic James Howard lasciando basso e microfono al biondo compagno di gruppo. Insomma, la band si scambia gli strumenti. Inizia il pezzo, e Bellamy suona (per modo di dire...) in maniera vistosamente farsesca, saltando battute e concentrando volutamente l'attenzione su di sé. Come a dire: "Vedete: anzitutto suoniamo in playback. Poi, li sitamo pigliando per il culo e nessuno se ne accorge: io sono il cantante e il batterista finge di cantare".

Guarda la sequenza Muse vs Ventura

Come se non bastasse l'umiliazione che nemmeno TeleBucarest anni Ottanta, alla fine del pezzo, per le usuali (e ridicole) due battute, rientra la Ventura col suo usuale (e ridicolo) inglese pacchieronico e inizia a intervistare Dominic, credendolo il leader della band. Per tutta risposta, il batterista replica continuamente alludendo a Bellamy, l'improvvisato batterista, aumendando ancor di più la comicità (o la mestizia?) della scena, degna di un film di Totò.

Alla fine, la prorompente Ventura liquida la band in un minuto e mezzo, senza accorgersi di nulla e senza che nessuno della produzione e in studio le faccia notare che sta intervistando la persona sbagliata. Povera Italia.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017