Excite

Sister Vanilla - Little Pop Rock

Etichetta: Chemikal Underground - Voto: 6
Brano migliore: Down

La cosa che nessuno dice, parlando di Little Pop Rock (e di ciò mi stupisco anzichenò), è la buona notizia che porta con sè: William e Jim Reid hanno fatto pace.
I due non si parlavano da quasi dieci anni (tanti ne son passati da Munki, loro ultimo disco) dopo aver litigato ferocemente, al punto da sciogliere la band, nel corso dell’ultimo tour di The Jesus & Mary Chain.

Evidentemente serviva l’intervento di qualcuno di famiglia; ed ecco che a mettere una buona parola affinché i due tornassero a lavorare assieme, ci ha pensato la piccola di casa Reid, la sorellina Linda, che li ha coinvolti nel suo progetto Sister Vanilla.
L’album ha qualche buona carta, ma tradisce (e lo fa con dieci anni di ritardo) l’indole dei due (tre?) Reid a ripresentare il metodo compositivo collaudato una ventina d’anni fa con le solite spruzzate di Velvet Underground, Fugs e via annisessantando.

L'avesse inciso una band esordiente, avrebbe forse un valore diverso, di tributo e riconoscimento per tutto il periodo psychogaze dell’UK degli anni 80 che ha proprio nei J&MC i maggiori esponenti. Così, invece, con quei nomi in copertina (c’è pure Ben Lurie, già batterista dei Jesus dopo la dipartita di Bobby Gillespie), viene da chiedersi dove finisca il tributo e dove inizi l’autoreferenzialità. Viene da domandarsi quanto davvero i Reid si siano impegnati per realizzare un lavoro che sembra scritto in poche ore.

Intendiamoci, le canzoncine, soprattutto quelle più bubblegum-pop (Can’t Stop The Rock e soprattutto Down), scorrono davvero piacevolmente. Perfette da ascoltare in spiaggia o durante le passeggiate in bicicletta. Ma se come me vi aspettavate un gioiellino indie-pop, capace di restituirci intatto il talento e il gusto di questi personaggi, rimarrete delusi. Little Pop Rock, fedele al nome che porta, non cresce mai e la sensazione, alla fine del disco, è la stessa che abbiamo avuto negli anni 80 dopo aver ascoltato i Transvision Vamp e gli Eighth Wonder.
Se vi pare bello...

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019