Excite

Slicker - We all have a plan

Etichetta: Hefty Records - Voto: 7,5
Brano migliore: Knock me down girl

Onesto ed organico.
Ecco i due aggettivi scelti da John Hughes III (in arte Slicker) per descrivere il suo masterpiece.
In We all have a plan si percepisce chiaramente come tempo, musica e spazio confluiscano armonicamente in un cutn paste di incredibile impatto.

La musica di Slicker è elettronica controllata, creatività limitata entro confini prestabiliti scelti per lavorare al loro interno nel miglior modo possibile.

a cura di Slug

In questo album si trova tutto quello che Slicker è capace di offrire. Si trovano le radici del jazz e dei beats afro miscelati allelettronica più recente, fino ad una musica davanguardia, sperimentale fatta di grooves soul e ritmiche funk.
E un lavoro armonico, coerente con la strada intrapresa da questo artista, una delle menti più geniali della musica elettronica attualmenbte in circolazione.
We all have a plan suona che è una bellezza, senza interruzioni. Accarezza lascoltatore con i suoi viaggi temporali nei quali convivono armonicamente tradizione ed innovazione.
Slicker dimostra ancora una volta di essere un passo avanti rispetto ai tempi.
Il suo è un approccio musicale in continuo mutamento, è un modus operandi particolare, realizzato per raggiungere un fine ben prestabilito, quella di far entrare lascoltatore in un mondo fittizio ma assolutamente unico, un mondo in cui il tempo viene percorso in tempi brevissimi e in cui la musica vesta il ruolo di amabile intrattenitrice.
Non mancano le curiosità. Una su tutte: in questo lavoro è assente ogni tipo di campionamento, indice di una ricerca dettagliata sugli arrangiamenti. Lintento è quello di mantenere un approccio tradizionalista, erede di un passato fatto di musica suonata, lontana da una fredda estetica digitale.
Al contrario dei suoi precedenti lavori, stavolta Slicker si è avvalso di numerosi collaborazioni. Primi fra tutti Phil Ranelin e Wendell Harrison, menti geniali utilizzate nel collage funk God bless the mess. Poi cè la voce dellex Sugar Hill Khadijah Anwar prestata allelettrofunk di Knock me down girl, limpronta urban degli mcs di Detroit Phat Kat e Elzh e, per concludere, la partecipazione dello stimato Dan Boadi, cantante del Ghana, che regalano allalbum unimpronta soul e black da lasciare senza fiato. Come sempre, Slicker ha di nuovo fatto centro.

In rete:
- Il sito ufficiale dell'etichetta discografica
- Ti piace? Ascolta anche: Matmos, Mouse on Mars, Aphex Twin

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017