Excite

Starsailor - On the Outside

Etichetta: Emi Voto: 6
Brano Migliore: Faith, Hope, Love

Certo, non devessere facile evolversi nel mondo del brit-pop e gli Starsailor, autori di quattro album di cui lultimo il qui presente On the Outside, non sembrano essere leccezione alla regola.

Per prima cosa vorrei dire che il disco non è termendo, tutt'altro.
Vi si respira un'aria a tratti rassicurante, fatta di ballate rock, tendenze AOR ed anche qualche spruzzata di sana pop music. Qual è il problema, dunque? Non lo so di preciso ma direiil momento storico.
Quest'anno sono usciti un sacco di bei dischi (del qui presente genere) di decine di nuove band inglesi, tutte, in qualche maniera, in gara per oscurare la fama degli Starsailor. La risposta dei diretti interessati è stato un disco che dire cauto è poco.
Hanno rischiato poco e il lavoro sembra diretto all'ingresso in Top10 (peraltro riuscito: il singolo In the Crossfire è in classifica anche in Italia!) piuttosto che all'evoluzione del suono. Si è puntato molto sugli accattivanti riff di chitarra e, molto spesso, è stato colpito nel segno.
Pezzi come Faith, Hope, Love hanno una forza notevole ma sono talmente easy che già al secondo ascolto non riservano più sorprese.
La produzione affidata a Rob Schnapf (Beck, Elliott Smith) era, nelle intenzioni, diretta ad indurire le sonorità della band riuscendoci, nella realtà, solamente in parte.
Il rock di questo disco è quello del primo Robbie Williams, dei Keane o dei Maroon5 e, in un paio di occasioni (provate White Light, ad esempio), drammaticamente quello dei Darkness!
Ma non è tutto da buttare: qui e là riecheggiano i maestri del passato (dai Beatles ai Kinks, passando per Seahorses e Oasis) ma sono talmente limati e calibrati da passare quasi inosservati.
Se pensate di aver letto un mare di baggianate e che On the Outside di Starsailor sia un disco epocale, forse vi farà piacere sapere che è disponibile anche la (ormai classica) edizione speciale con il DVD allegato (mezz'oretta di roba tra cui il video di In The Crossfire e il solito making of dell'album, di nessun interesse) ed una lussuosa versione in vinile con copertina apribile.
Se invece vi fidate ciecamente di me fate così: scaricatelo in rete (il link lo trovate qui), mettetelo nel lettore mp3 e godetevelo un paio di volte.
Poi, in maniera naturale, vedrete che prenderete la decisione di cancellarlo...
Non sono questi i dischi che rimangono.

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017