Excite

Talent, Amici con l'X Factor alla Star Academy

  • Lapresse
di Simone Cosimi 

Ok: siete in vacanza e volete rilassarvi. Ma se per caso la testa v'era già andata alle uggiose serate autunnali, nel corso delle quali pensavate di potervi dedicare alla vostra collezione di dvd di Tomas Milian, oppure spaparanzarvi sul divano e, incerti sul da farsi, scegliere una qualche partita del campionato di calcio croato (ormai li passano tutti, basta cercare bene), sbagliavate di grosso. Eh già, come direbbe l'ammaccato Blasco. Non avrete scampo dai talent show. Anzi, ce ne sarà pure uno nuovo, che poi proprio nuovissimo non è: Star Academy. Lo scalmanato wannabepopstar che la tv, generalista e satellitare, metterà in scena per la prossima stagione televisiva, sarà tremebondo.

Il via è fissato a ottobre. Anticiperà tutti l'undicesima edizione della macchina da guerra Amici, con Maria De Filippi impegnata nel corso di luglio coi provini, affiancata dal nuovo acquisto dello scorso anno, la zia Mara Maionchi, e dagli autori del programma, capitanati da Luca Zanforlin. Anteprima il primo ottobre su Canale 5 e poi, dal 3 del mese, via con il daytime. Inutile parlare di regolamenti e concorrenti, visto che i meccanismi di Amici sono più arzigogolati del bilancio statale statunitense.

Sedici, invece, saranno i protagonisti del programma con cui Raidue rimpiazzerà X Factor: Star Academy. D'altronde, Francesco Facchinetti l'aveva anticipato mesi fa. Sedici aspiranti superstar che saranno sottoposte al giudizio di tre vip (fra i quali si è fatto il nome di Paola Barale, fortunatamente smentito dalla stessa interessata, forse in un momento di onestà intellettuale) unito a quello del televoto. Molti dei provini si sono tenuti fra il 22 e il 23 luglio in occasione del concerto di Zucchero, e questo non è il massimo. A condurre, l'immarcescibile Facchinella, ormai protagonista del genere, che da qualche giorno sul suo Facebook sparazza nomi e desideri, tipo quello di avere in squadra Emma Marrone e Marco Mengoni. Speriamo solo che il format abbia una qualche sua specificità, e non tenti di scimmiottare il defunto X Factor Rai. Detto questo, comunque, chi ha buona memoria ricorderà senz'altro Operazione Trionfo (all'epoca tosto ribattezzato Operazione Tonfo) andato in onda nove anni fa su Italia 1 e condotto da Migue Bosé: ecco, siamo da quelle parti. Giudicate voi.

L'ultimo a scattare sarà il nuovo X Factor targato Sky (in onda sulla 'generalista' Skyuno ma qualcosa, forse, anche sul digitale terrestre tramite Cielo) il cui cast è già ben definito: a condurre la quinta edizione sarà il bravo Alessandro Cattelan, ex bellafaccia di Mtv e ora a Radio 105 oltre che con la Ventura su Raidue l'anno scorso. In giuria, invece, un team di esperti fuochisti: Simona Ventura, Morgan, Elio e la new entry Arisa. Forse un paio di personaggi troppo simili per estro e ironia, come Morgan ed Elio, e una sopravvalutata come Arisa, ma sicuramente una compagine d'efficace rodaggio televisivo. Il via è fissato alla terza settimana di ottobre con quattro puntate di casting in onda in prima serata su Skyuno. Rush finale in studio con il pubblico e poi nel vivo con i dodici protagonisti in diretta da un grande teatro milanese.

Chi dice che c'è solo un canale di scouting in Italia, che sarebbe costiuito dai talent show, sbaglia di grosso. Ci sono realtà parallele che, con ritmi e visibilità differenti, camminano e dipanano il loro percorso. Prendete Mtv, che di talent non ne ha mai voluto sentir parlare e spinge gli emergenti con strategie diverse. Ma anche lo sterminato mondo discografico. Tuttavia è evidente che per un certo genere da classifica l'invasione dei (talentuosi) ultracorpi è prorompente. Speriamo solo sia il canto del cigno.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018